13 Giugno 2012

VEROLI- Santa Maria Salome festeggiata a Toronto

Veroli – Lo scorso 25 maggio nella città Canadese di Toronto (si potrebbe
anche definire città Italiana perchè costruita per metà dai nostri
connazionali), si sono svolti i festeggiamenti in onore di Santa Maria Salome,
patrona di Veroli e della Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino. I verolani di
Toronto sono trent’anni che festeggiano la loro Patrona in terra canadese e
ogni anno dopo le funzioni religiose portano in processione la statua lignea
della Santa (fatta costruire dagli artigiani veneti), seguita dalla Santa
Reliqua, un pezzo di osso del corpo custodito nella Basilica di Veroli, donata
nel 2009 dal rettore Don Angelo Maria Oddi e custodita in una teca d’argento.
Quello di Padre Claudio Moser, parroco della Chiesa di “Saint Jane Francis” nel
distretto di NorthYork, è stato un compito facile. Padre Claudio tra l’altro è
un frate cappuccino del terz’ordine francescano, fratello del più noto
Francesco Moser ex campione di ciclismo. La esposizione della Reliqua della
Santa Mirrofora e il simulacro ligneo sono state esposte nella Cappella del
Crocifisso di Woodbridge, Padre Claudio e altri due sacerdoti hanno officiato i
festeggiamenti religiosi in onore di S. Salome, nella stessa giornata in cui la
Chiesa Cattolica celebra la Pentecoste. Santa Maria Salome, essendo cugina di
Maria madre di Gesù, è stata una delle testimoni più veritiere della vità del
Cristo, fino alla resurrezionme, per questo puo essere considerata come uno dei
pilastri della prima comunità cristiana, specialmente tra le popolazioni
Erniche, storiche antagoniste di Roma. Salome si fermò a Veroli al seguito del
genero Pietro (il primo apostolo di Gesù infatti aveva sposato Concordia figlia
di Salome e di Demetrio uno dei primi martiri cristiani). I verolani che
risiedono in Canada sono talmente fieri della loro Patrona perchè, il Veroli
Cultural Club di Toronto, è riuscito ad avere in custodia una piccola reliqua
di S. Salome. Il sodalizio verolano presieduto da Lorenzo Zeppieri, al termine
della funzione religiosa, seguita dalla processione, ha organizzato un momento
sociale e di allegria durante il quale sono state distribuite ciambelle e dolci
tradizionali di Veroli, nel parco circostante la cappella del Crocifisso di
Woodbridge dove sono custoditi tutto l’anno la statua e la reliqua della Santa
Protettrice di Veroli e adesso in parte anche di Toronto. C’è da dire ancora
una cosa importante sulla storia della Patrona verolana, un fatto che abbiamo
scoperto durante le fasi di ricognizione del corpo della Donna  della
Palestina, e degli studi sui resti ossei effettuati dal Ros dei Carabinieri di
Roma i quali hanno confermato l’autenticità delle relique attribuite alla
Santa. Se dunque Veroli venera le ossa di Santa Salome, cugina carnale della
Madonna, i verolani hanno avuto un grande dono, quello di avere nella loro
città, nella loro Chiesa il Dna del Cristo, del Figlio di Dio! Per chi crede
non serve nessuna spiegazione! Per chi non crede nessuna spiegazione è
esaustiva.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net.