13 Giugno 2012

VEROLI – Presentato il libro “Vita spanata” scritto da Antonio Magliocchetti

La città di Veroli da millenni sprizza cultura da ogni strada, da ogni vicolo, da ogni angolo, ecco allora che continuano gli incontri promossi dall’ Amministrazione comunale con gli autori locali. Sabato scorso, 9 giugno, presso la Galleria la Catena è stato presentato il libro “VITA SPANATA” scritto da Antonio Magliocchetti, verolano di origine ma residente a Roma da alcuni anni. La presentazione del volume, un racconto tra realtà e fantasia dei personaggi di Veroli, è stata curata da Alfredo Gabriele, medico, pubblicista, da anni ormai impegnato nelle ricerche di archivio per esaltare il terrotorio ed i personaggi che hanno caratterizzato la storia ed il vissuto sociale ed economico della vetusta cittadina pre romana.

All’appuntamento erano previsti gli interventi del Sindaco e dell’assessore alla Cultura e dell’autore che nel libro, sulla gente di Veroli, scrive: “Probabilmente avrò dimenticato molti personaggi e molti altri, forse, avrebbero gradito non essere ricordati. Però è tutta questa gente messa insieme che, citata e non, costituisce il mio mondo, perché di essa sono imbevuto e con essa e di essa ho vissuto e vivo”. Un volume, quindi, da leggere tutto d’un fiato perché ripercorre tra “lo cuculo” e “don peppo”, tra “l’ombrellaio”, la “cappelleria” e la “barberia”, tra la “piazza” ed i “vicoli” e tra i modi di dire  “nvece nen te pagamo” e “gira che te rabbodina”, la quotidianità della vita presa con filosofia di Veroli e della sua gente del centro storico.

Lo stesso titolo è ricavato da una risposta data da uno degli artigiani più qualificati del legno (Pietro Zeppieri) che ormai anziano, scrive l’autore, non sarebbe mai passato nella storia dei grossi personaggi verolani se non per la sua finissima intelligenza che lo portavano ad esternare frasi al di fuori dell’ordinario come quando, all’esattore locale che chiedeva, “Piè, accomme va ‘ssa vita?”, rispondeva, “Uh, è spanata!”, quasi a voler definire il senso della vecchiaia. “L’Amministrazione –  ha detto il Sindaco, Giuseppe D’Onorio – è sempre sensibile ad iniziative editoriali che cercano di ripercorrere storie, personaggi e realtà sociali del nostro territorio.

Anche in questa occasione intendiamo dare il giusto riconoscimento ad un nostro concittadino, Antonio Magliocchetti, che si è prodigato in tal senso riuscendo a dare voce a personaggi che hanno contribuito a caratterizzare la quotidianità della nostra città”. Antonio Magliocchetti vive ormai da diversi anni a Roma, ma non ha mai dimenticato la sua città natale, nella quale, complici feste e ricorrenze e la numerosa famiglia, torna spesso e volentieri per cercare i vecchi amici di sempre ma soprattutto per respirare quell’aria natia che mista alla cultura e all’arte fa di Veroli un borgo particolare di cui ogni visitatore si innamora appena arriva.

Gianni  Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net.