25 Luglio 2013

VEROLI – “Fasti Verulani”: ma si fanno? Qualcuno lo sa?

Domani mattina presso la sala consiliare di Veroli verrà presentata la XIV edizione dei “Fasti Verulani”  Festival Internazionale del Teatro di Strada. Sempre stamane ci è arrivato un comunicato stampa da parte del Comitato Civico “ Cittadini di Veroli”, per la verità un tantino critico nei confronti dell’amministrazione comunale per quanto concerne la pubblicità dell’evento. – “Da quest’anno la gestione degli eventi è tornata nelle mani del comune e si vede: pubblicità inesistente, organizzazione in ritardo, informazione … una perfetta sconosciuta … come al solito!

Per Ernica Etnica le locandine sono state affisse solo nel centro storico ed in qualche bar delle frazioni, negli altri paesi neppure a parlarne. Qualche volantino qui e là, un paio di articoli sui giornali locali. Risultato Un migliaio o poco più di spettatori. Il conto si fa subito: 250 sedie + 150 persone in piedi, torno torno, fa 300/500 spettatori per sera, quando negli eventi simili di Castelliri, Acuto, Atina, etc. si arriva anche a 4.000. C’è chi lo ha definito un successo … evidentemente vive di autosuggestione o, più semplicemente, non ha mai messo il naso fuori di Veroli. Fasti Verulani. Per ora qualche volantino residuo di Ernica Etnica e null’altro. L’unica cosa di cui si è preoccupata l’amminis…” Nello stesso comunicato c’è anche un appunto che riguarda il Web e l’amministrazione verolana. “ Lo strano rapportotrazione è di spillare 1.000€ ai commercianti per mettere fuori i tavoli.

Come funzionerà tutto il resto? Si paga o non si paga? Quali le piazze interessate? Quale la logistica? I residenti quali disagi avranno?
Forse ce lo diranno nella conferenza stampa, rigorosamente 48 ore prima dell’evento. Questo perché c’è un profondo rispetto verso i cittadini ed una capacità organizzativa “mostruosa”. Dell’amministrazione D’Onorio con il mondo del web è davvero tanto strano perché l’amico Antonio Grella ci ha fatto sapere che è stato aggiornato il sito dedicato ai Fasti (il festival, ovviamente) ed allora ci siamo chiesti: perché il comune spende i soldi per un sito che viene usato per 4 giorni l’anno e visitano poche decine di persone, visto con non viene reclamizzato neppure sulla pubblicità ufficiale… dell’evento, mentre continua a risulta (da 7 mesi) in “manutenzione straordinaria” (e quindi non operativo) quello ufficiale dell’ente? Non era più semplice usare quei soldi per ripristinare il sito ufficiale (reclamizzato “inutilmente” sulla pubblicità ufficiale dell’evento) per inserire in quest’ultimo un’area dedicata al festival … e non solo? Che fine ha fatto il sito viviveroli (gestito da Mediatica), dedicato agli eventi di Veroli?”.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.