7 Marzo 2021

SORA – L’appello di Augusto Vinciguerra: «Zona rossa? La svolta è nei medici di base»

Il medico sorano, Presidente della Commissione Sanità e Consigliere Comunale, commenta le nuove restrizioni: «Provvedimento inevitabile a causa di comportamenti scriteriati e irresponsabilità sconvolgente da parte di alcuni. Ora però, per l’ennesima volta in questi 13 mesi, è di nuovo il tempo della responsabilità e del dovere. A Sora pochi studi somministrano i vaccini anti-Covid. Bisogna invertire la tendenza. Per poter essere liberi, bisogna che ognuno di noi abbia più coraggio».

«Dunque, da Lunedì prossimo, 8 Marzo, la Provincia di Frosinone sarà zona rossa. Svolgo il mestiere di medico da 40 anni e non posso che dire una cosa in merito: era inevitabile. Alcuni comportamenti scriteriati hanno determinato una risalita dei contagi, ma oramai impegnarsi in un’ostinata caccia agli untori è solamente tempo sprecato, perché ormai il danno è fatto.

Mi piacerebbe tanto sentire la voce di tutti coloro che hanno sottovalutato e continuano imperterriti a sottovalutare il Covid, nonostante in queste ore ci siano anche dei giovani padri di famiglia ricoverati, padri che dall’oggi al domani si sono ritrovati a combattere con tutte le loro forze contro questo maledetto virus.

Muoiono persone ogni giorno, persone che prima della pandemia stavano bene, o che avevano piccoli malanni ma comunque vivevano dignitosamente. L’inaudita irresponsabilità degli uomini e delle donne che negano tutto questo è sconvolgente. E peggio ancora, è il comportamento di coloro che in modo subdolo hanno invitato a infrangere le regole, non indossando la mascherina o infischiandosene di ogni restrizione.

In ogni modo, ora, per l’ennesima volta negli ultimi 13 mesi, è di nuovo il tempo della responsabilità e del dovere. Noi in ospedale continueremo a essere in prima linea come sempre, somministrando oltre 120 vaccini al giorno, ma adesso serve supporto anche e soprattutto dai medici di base.

A Sora sono ancora troppo pochi gli studi dove viene effettuata la vaccinazione anti-Covid. In qualità di Presidente della Commissione Comunale Sanità del Comune, invito tutti i medici di base della città a invertire la tendenza. Con il loro aiuto possiamo arrivare anche a 300 vaccinazioni in più ogni settimana, accelerando in modo decisivo verso la fine di questo incubo. Serve un po’ di coraggio e organizzazione, nulla di più. Per poter essere liberi, bisogna che ognuno di noi abbia più coraggio».

È quanto dichiara il Presidente della Commissione Sanità del Comune di Sora e Consigliere comunale, Dott. Augusto Vinciguerra.