12 Maggio 2014

Pubblichi spesso le tue foto su Facebook? Forse sei affetto da “selfite”

Secondo l'American Psychiatric Association (APA) chi si fotografa almeno tre volte al giorno e pubblica i propri scatti su Internet soffre di "selfite"

Secondo l’American Psychiatric Association (APA) chi si fotografa almeno tre volte al giorno e pubblica i propri scatti su Internet soffre di “selfite”: una mancanza di autostima e lacune nella propria intimità, tali da portare poi il soggetto a compensare l’immagine di sé attraverso la presenza artefatta e curata sui social network. Al momento, hanno ancora avvertito i medici, non esiste una cura specifica, ma se il problema risiede nell’autostima sarà probabilmente possibile guarire con un percorso di sedute ad hoc.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Bando di concorso in Banca d'Italia: requisiti, prove e come partecipare

Bando di concorso - Banca d'Italia seleziona 30 laureati in ingegneria e statistica per assunzioni a tempo indeterminato. Candidature online entro il 27 ottobre.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.