sabato 2 Gennaio 2016

Posta la prima pietra per la rivoluzione di Frosinone. Niente più inquinamento nel capoluogo

Nel corso dell’ultima riunione di giunta del 2015, l’amministrazione Ottaviani ha dato il via libera all’impegno di spesa per appaltare circa un km di piste ciclabili, nel quadro dei nuovi interventi per la mobilità sostenibile. L’iniziativa, che si colloca nell’ambito dei progetti di abbattimento degli inquinanti redatto dall’assessore Trina, si propone di conseguire il primo step del collegamento ciclabile tra il quartiere Scalo e la zona del Matusa, ove sorgerà il parco urbano, con una superficie di verde attrezzato di circa un ettaro.

Con tali infrastrutture, il Comune di Frosinone intende promuovere la cultura delle due ruote, quale alternativa ai sistemi di circolazione convenzionale, ritenuti concause dei fattori maggiormente inquinanti. Naturalmente, per investimenti su larga scala in materia di ciclabili e trasporto pubblico ad impatto zero, risultano indispensabili finanziamenti regionali e statali di natura straordinaria, anche allo scopo di evitare che dalla primavera in poi, dopo il periodo emergenziale in tutta Italia, si abbassi il livello di attenzione sociale sulla mobilità urbana ed extraurbana.