15 Gennaio 2016

Operazione “Nineteen”: ecco come i CC hanno distrutto il mercato della droga a Frosinone

Alle prime luci dell’alba di oggi, nel corso di una vasta operazione, circa 40 Carabinieri della Compagnia di Frosinone hanno dato esecuzione a 11 misure cautelari personali, di cui 3 in carcere, 5 ai domiciliari e 3 obblighi di dimora, notificando anche 4 avvisi di prosecuzione indagini. Il provvedimento emesso dal Dott. Antonello BRACAGLIA Morante, G.I.P. presso il Tribunale di Frosinone è stato richiesto dal Sostituto Procuratore della Repubblica Dott. Vittorio MISITI, che ha coordinato le indagini condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile di Frosinone con la collaborazione della Stazione di Frosinone.

I reati contestati sono a vario titolo in concorso tra loro: “detenzione e spaccio di stupefacenti aggravato continuato”, “detenzione illegale di armi da sparo”, “tentata estorsione aggravata continuata”, “sequestro di persona” e “lesioni personali aggravate”.

L’indagine, che è iniziata nel luglio del 2014, con un’efficace attività info-investigativa svolta attraverso prolungati e gravosi servizi di osservazione e pedinamento specie in orario notturno, si è da subito focalizzata su una famiglia residente in un palazzina di Corso Francia, già oggetto di investigazioni nel 2012, periodo in cui avevano organizzato in quel luogo una fiorente base di spaccio di cocaina. I membri della famiglia dominavano di fatto l’intera area riuscendo addirittura a sottomettere e far tacere alcuni abitanti che, vista la loro insospettabilità, vennero addirittura coinvolti a collaborare nell’occultamento di notevoli quantitativi di droga presso le loro abitazioni.

Le indagini dell’epoca consentivano di infliggere un duro colpo alla famiglia poiché nel corso di mirate perquisizioni, gli operanti riuscivano a rinvenire e sequestrare all’interno di un appartamento occupato da una 63enne, circa 400 grammi di cocaina oltre a tutta l’attrezzatura necessaria per il taglio e confezionamento delle dosi da destinare agli acquirenti. Successivamente, all’arresto della insospettabile signora, lo stesso personale raccoglieva elementi tali che consentivano all’Autorità Giudiziaria di emettere un provvedimento cautelare restrittivo nei confronti di quattro dei cinque membri del nucleo familiare.

A causa delle vicissitudini giudiziarie le attività criminose, subivano inizialmente un forte rallentamento, ma in meno di due anni l’illecito traffico riprendeva alacremente con l’adozione di maggiori cautele e strategie finalizzate a “schivare” i controlli delle forze dell’ordine. Così dopo la cennata fase iniziale, l’indagine coordinata dalla Dott. Misiti, si sviluppava sino al febbraio del 2015, attraverso il contemporaneo utilizzo dei più innovativi mezzi tecnologici e delle tradizionali tecniche d’indagine fatte di osservazione e riscontri sugli acquirenti che si è potuto appurare essere decine e decine, provenienti da tutta la provincia.

Ne corso dell’attività sono stati svolti anche mirati interventi (comunicati in allegato), che hanno permesso di trarre in arresto già n. 7 soggetti (di cui 6 in flagranza di reato) e sequestrare tra l’altro oltre 10 kg tra cocaina, marijuana e hashish (con circa 5.600 dosi già pronte), 30.000 € in contanti, 3 pistole e 119 colpi e un sistema di ultima generazione per la video sorveglianza, per complessivi 200.000 € circa.

L’investigazione acclarava che gli indagati, in una palazzina popolare, denominata “lotto 19”, e da qui il nome dell’indagine, avevano costituito una vera e propria piazza di spaccio, aperta 24h ove gli acquirenti potevano rifornirsi di ogni tipo di droga, che nel volgere di breve tempo raggiungeva livelli tali da poterla paragonare ad un “supermercato” di Cocaina, Hashish e Marijuana.

Il metodo era quello di occupare abusivamente appartamenti vuoti, da adibire allo spaccio, difesi con sistemi di video-sorveglianza e vigilanza fissa, esterna e interna radio-collegata. I protagonisti erano quindi divenuti praticamente i “padroni” di una intera scala “A” del complesso popolare, avendo occupato abusivamente più appartamenti, taluni abbandonati dagli aventi diritto per non soggiacere alla volontà criminale di costoro. Per tali scopi, le abitazioni erano state arbitrariamente dotate di portoni blindati, di apparecchiature di video sorveglianza, di radio-collegamenti e di sistemi di allerta sonora attivati all’eventuale arrivo dei Carabinieri dalle “vedette” posizionate all’esterno.

L’egemonia e la forza della consorteria criminale, che si affermava nella più assoluta omertà generale, era espressa attraverso la notorietà del possesso di armi, con pubblici pestaggi e in un caso con il sequestro di persona, un compratore insolvente (indagine su quest’ultimo punto e uno dei sequestri svolti per convergenza investigativa con personale della Squadra Mobile della locale Questura). Più in particolare, il gruppo criminale facente capo alla nota famiglia per recuperare i crediti verso “clienti” morosi, all’occorrenza ricorreva a veri e propri pestaggi e la loro affermazione sul territorio anche rispetto ai concorrenti, era sostenuta anche dal possesso di efficientissime armi da fuoco e numeroso munizionamento, sequestrate nel corso delle citate operazioni. Le immagini e le attività tecniche condotte hanno permesso di dimostrare la violenza adottata dagli appartenenti della suddetta famiglia nei confronti del suddetto debitore. Quest’ultimo, dopo essere stato prelevato a forza presso la sua abitazione ubicata in tutt’altra zona di questo capoluogo, come atto dimostrativo per tutti: vicini di casa, acquirenti, e altre fazioni impegnate nella medesima fattispecie delittuosa, veniva condotto nella popolare area condominiale e lì picchiato selvaggiamente. Per le gravi lesioni subite il ragazzo veniva sottoposto a delicato intervento chirurgico con applicazione di placche metalliche al volto. Per questo evento, che se non fosse stato per l’attività in corso, grazie all’influenza e la forza di intimidazione di costoro sarebbe sicuramente rimasto sconosciuto, e che invece è stato portato alla luce, gli arrestati dovranno rispondere di sequestro di persona, tentata estorsione e lesioni gravi.

Gli ingenti guadagni realizzati dall’illecito traffico, consentivano ai componenti del nucleo familiare di sfoggiare un elevato tenore di vita, di possedere auto di grossa cilindrata nonché veicoli d’epoca, infatti oltre ai citati provvedimenti personali l’Autorità Giudiziaria, disponeva anche il sequestro di: 6 autovetture (di cui 4 d’epoca): una ford mustang, una opel gt coupé, una fiat cinquecento, una fiat seicento, una bmw x3 e una fiat 500, per complessivi 120.00 € circa; 3 tra conti correnti e conti deposito, per un ammontare di: 17.000 €.

Nel corso dell’odierna operazione i militari impegnati hanno altresì eseguito numerose perquisizioni domiciliari, rinvenendo e sequestrando a carico di due 25enni: 6 dosi di marijuana (per 6 gr), 1 grinder,  5 bombe carta illegali, 1 fucile ad aria compressa diana f.38, 1 pistola scaccia cani rifacimento revolver 6 pollici, priva di tappo rosso con 6 colpi nel tamburo. P.D. 25enne: 1 proiettile cal. 12,7 da esercitazione.

Gli odierni provvedimenti, che l’A.G. mandante, ha emesso condividendo a pieno il quadro accusatorio costruito dai militari dell’Arma a conclusione di una complessa e prolungata attività d’indagine, hanno permesso di sgominare definitivamente un’articolata e feroce consorteria criminale operante in questo capoluogo, che per le sue manifestazioni circa la disponibilità delle armi da fuoco, le capacità di violente ritorsioni, dominava ormai un’intera ala del complesso popolare lotto 19 avendo occupato abusivamente più appartamenti, impedendo a chiunque di avanzare rimostranze. Complessivamente il “danno” arrecato alla struttura criminale ammonta a circa 350.000 euro.

Augusto Vinciguerra

Augusto Vinciguerra - Intervista al Dott. Augusto Vinciguerra, Consigliere comunale e Presidente della Commissione Sanità del Comune di Sora.

Alessio D'Amato: «Virus rallenta ma non ripetiamo gli stessi errori». Il bollettino di oggi

Alessio D'Amato - «Dimezzata l’incidenza cumulativa per 100 mila abitanti: passiamo da 558 a 275 casi - sottolinea l'Assessore regionale alla Sanità. Il virus rallenta la sua corsa, ma bisogna continuare con le misure adottate. Non ripetiamo gli stessi errori».

Saturimetro: perché è utile averlo in casa?

saturimetro - Saturimetro: cos'è, a cosa serve, come si usa e come si legge.

Apple iPhone 12 già a prezzo scontato su Amazon

Apple iPhone 12 - Apple iPhone 12 è uno degli smartphone iOS più avanzati e completi che ci siano in circolazione.

Coronavirus: i nuovi positivi a Ferentino, Anagni, Frosinone, Alatri, Ceccano, Ripi, Boville e Ceprano

Coronavirus - Numeri più bassi rispetto alla media, ma bisogna anche considerare che ieri era domenica.

#èoradismetterla … Non solo il 25 novembre - GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

25 Novembre - #èoradismetterla è la campagna di comunicazione a cura del Centro antiviolenza Stella Polare del Comune di Sora. Quest’anno, in vista del 25 novembre, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la città espone i manifesti della campagna che troverete negli spazi istituzionali del Comune e che verranno presentati sulle pagine social.

SORA - Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, le iniziative in programma

Su iniziativa dell'associazione culturale è stata sottoposta all'attenzione del Liceo “V. Gioberti” la richiesta di intitolazione di uno spazio a Serena Mollicone che frequentava l'istituto sorano quando fu barbaramente uccisa.

PlayStation 5: vista e sparita in quattro e quattro otto. Mistero della fede...

PlayStation 5 - Davvero incredibile ciò che è accaduto qualche giorno fa. Sono tantissimi quelli rimasti con un enorme punto interrogativo sopra i capelli.

Squadra Mobile scopre pizzeria trasformata in base di spaccio. Arrestato il titolare

Gli agenti hanno rinvenuto involucri di cocaina in cucina, nello spogliatoio e nel bagno riservati al personale.

Roberto De Donatis: «Gli attuali positivi a Sora scendono a 336»

Roberto De Donatis - Il consueto aggiornamento divulgato dal Sindaco nel pomeriggio di oggi.

ROMA - Marta Leonori: «Ponte della Musica nel degrado. Lo restituiremo ai cittadini»

Marta Leonori - «Doveva essere uno dei tanti fiori all’occhiello di questa città - dichiara la consigliera regionale - e oggi, invece, è solo l’ennesima zona lasciata all’incuria»

Alessio D'Amato, Coronavirus: «Oggi nel Lazio 2.533 nuovi casi, 20 decessi e +336 guariti»

Alessio D'Amato - Oggi su quasi 25 mila tamponi nel Lazio (-5.403) si registrano 2.533 casi positivi (-125). I decessi sono 20 mentre i guariti salgono di 336 unità. Torna al 10% il rapporto tra i positivi e i tampni, calano i decessi e i positivi. La ripartizione territoriale contenente anche i dati della provincia di Frosinone.

È venuta a mancare Restituta Alonzi

Si è spenta a Sora presso l'Ospedale SS. Trinità. I funerali si sono svolti ieri.

Nicola Zingaretti: «Dal nido all'università la Scuola deve essere il pilastro del nostro nuovo modello di sviluppo»

Nicola Zingaretti - Per il Governatore del Lazio la rinascita non può prescindere da grandi investimenti sull'attività scolastica.

Nicola Zingaretti: «2.300 kg di rifiuti recuperati grazie alle nostre barriere anti plastica»

Nicola Zingaretti - Il Governatore del Lazio sottolinea la doppia utilità dell'iniziativa: «Tutta la plastica raccolta viene poi riciclata».

Coronavirus: i nuovi positivi a Sora, Frosinone, Cassino, Isola, Alatri, Aquino, Piedimonte e Ferentino

Coronavirus - Oggi più negativizzati che nuovi positivi. Purtroppo, ci sono altri tre decessi.

Prova gratis Amazon Prime: spedizione in 1 giorno senza costi aggiuntivi, serie TV, musica e molto altro ancora

Amazon - Con Amazon Prime, ricevi spedizioni illimitate in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri milioni.

Nicola Morra: «Io conservo testa e cuore sereni e nella gioia»

Nicola Morra - Il Presidente della Commissione Antimafia: «Platone ha insegnato che chi commette un'ingiustizia è sempre più infelice di chi la subisce».

Laura Boldrini: «Maestra Torino vittima di revenge porn. Ho presentato proposta Legge: approviamola!»

Laura Boldrini - «I video - spiega l'ex presidente della Camera - sono infatti diventati oggetto di una vorace e squallida ricerca sulle piattaforme pornografiche»

Ci ha lasciato Clemente Marini

Si è spento a Cassino presso l'Ospedale S. Scolastica.

Coronavirus: i nuovi positivi a Sora, Frosinone, Alatri, Ferentino, Isola del Liri, Veroli e Cassino

Asl Frosinone - Oggi nuovi positivi e negativizzati si equivalgono. Purtroppo, ci sono anche tre decessi.

Asl Frosinone: «Chiusura temporanea "Drive in" Sora per danni maltempo»

Asl Frosinone - La postazione resterà chiusa nei giorni di Lunedì 23, Martedì 24 e Mercoledì 25 Novembre. Le attività con lo stesso orario di prenotazione, trasleranno sul “Drive in” di Cassino.

Commissione Sanità Comune di Sora: resoconto della riunione a cura del Presidente Vinciguerra

Augusto Vinciguerra - Nella riunione si è discusso delle varie problematiche riguardanti l'Ospedale SS. Trinità.

Alessio D'Amato: «Oggi in provincia di Frosinone 226 nuovi casi e 3 decessi»

Alessio D'Amato - «Oggi su 30 mila tamponi nel lazio (+3.159) - dichiara l'Assessore alla Sanità - si registrano 2.658 casi positivi (-9), 37 i decessi (-4) e +491 i guariti. Scende sotto al 9% il rapporto tra i positivi e i tamponi, calano i decessi e calano i positivi.

SORA - Pulizia marciapiedi, caditoie e sfalcio erba: il punto di Natalino Coletta

Natalino Coletta - Il consueto aggiornamento divulgato via social dall'Assessore all'Ambiente.

Paolo Capone: «Non chiamateli (solo) negazionisti»

Paolo Capone - «Chiunque osi criticare le politiche anti pandemia messe in atto dai vari governi - afferma il Leader dell'UGL - secondo il mainstream andrebbe inserito nel calderone dei “terrapiattisti” o giù di lì. Ovvero dei folli, da non prendere neanche in considerazione. Eppure servirebbe un maggiore sforzo intellettuale per cercare di comprendere le motivazioni, se non le ragioni, di una così grande e variegata massa di persone che critica le misure restrittive imposte per contenere i contagi».

Ladro pentito restituisce il portafogli rubato a una donna al supermercato

La signora, ritenendosi risarcita del danno subito ha espresso la volontà di rimettere la querela che aveva sporto per il furto. Nel portafogli c'erano oltre 500 euro.

David Granieri: «Dato allarmante calo fatturato per 8 aziende su 10 nel Lazio»

David Granieri - «Sono dati allarmanti – sottolinea il Presidente di Coldiretti Lazio – soprattutto se teniamo conto del fatto che questo dossier prende in esame il semestre che va da gennaio a luglio, quindi quello antecedente alla nuova impennata dei contagi che sta rendendo necessarie nuove chiusure, seppure parziali per quanto riguarda alcune regioni come la nostra, ma che va ad incidere enormemente su una situazione già fortemente compromessa dal primo lockdown».

Gaia Pernarella e Silvia Blasi: «Bene fondi per Giornata Ventotene. Vince modello partecipativo»

Silvia Blasi - Grazie a un emendamento della consigliera regionale M5S coinvolte scuole e associazioni all’organizzazione dell’evento

FROSINONE - I Carabinieri celebrano la ricorrenza della "Virgo Fidelis"

Nel giorno della Patrona i militari hanno commemorato anche il 79° anniversario della “Battaglia di Culqualber”.

LATINA - Un arresto per droga

L'uomo è stato «trovato in possesso di un involucro di cellophane all’interno del quale c’erano circa 59 grammi di cocaina».

Stefano Patuanelli: «Arriva il potenziamento del Piano Nazionale Transizione 4.0»

Stefano Patuanelli - «La misura consente - sottolinea il Ministro dello Sviluppo Economico - investimenti in beni strumentali, materiali e immateriali 4.0, formazione 4.0 per dipendenti e imprenditori, ricerca e sviluppo, innovazione, design, ideazione estetica e green economy.

Nicola Zingaretti: «4 milioni per diritto allo studio»

Nicola Zingaretti - «Finanzieremo non solo gli affitti delle abitazioni - sottolinea il Governatore del Lazio - ma anche chi usufruisce di alberghi o strutture extra alberghiere».

Nicola Zingaretti: «Il Lazio ha un RT a 0,82. Il rigore e lo sforzo stanno dando risultati»

Nicola Zingaretti - Il Governatore del Lazio ringrazia «per l’impegno di queste settimane, in particolare tutto il personale della sanità».

Ci ha lasciato Daniele Parisi

Daniele Parisi - Si è spento a Sora, presso la propria abitazione in via Pantano.

FROSINONE - Riccardo Mastrangeli: «La giunta approva gli equilibri di bilancio durante il Covid»

Riccardo Mastrangeli - «Le risorse del cosiddetto 'fondone' – afferma l'assessore al bilancio del Comune di Frosinone – solo parzialmente riusciranno a coprire gli ingenti costi sostenuti dall’ente e, soprattutto, dalla cittadinanza, per fronteggiare l’emergenza sanitaria».

Marco Galli: «Riparte il cantiere del centro storico»

Ceprano - I lavori si erano fermati a causa dell'infortunio occorso a un operaio, episodio «fortunatamente risoltosi nel migliore dei modi».

AQUINO - Tre giovani marocchini nei guai per l'incendio di un'automobile

Aquino - Le indagini e gli accertamenti dei Carabinieri hanno consentito di evidenziare gravi indizi di colpevolezza in capo ai tre soggetti».

Enzo Salera: «Cassino, un bellissimo cantiere aperto, è pronta a rifiorire»

Cassino - «Proprio questa settimana - sottolinea Salera - è arrivata la notizia del finanziamento per la pista ciclabile che collegherà Cassino con il Campus e finalmente sarà in sicurezza quel tragitto per i tanti studenti della nostra Università».

Alessio D'Amato: «Oggi nel Lazio 2.667 positivi (188 in provincia di Frosinone), 41 decessi e 421 guariti»

Alessio D'Amato - Alessio D'Amato ha divulgato il consueto aggiornamento sull'emergenza Coronavirus nel Lazio: «Oggi su quasi 27 mila tamponi (-632) si registrano casi ...

Renato Rea aggiorna la situazione Coronavirus ad Arpino: «Più negativizzati che nuovi positivi»

Renato Rea - Il Sindaco di Arpino sottolinea la rilevanza dei numeri ma nel contempo invita a perseverare nella prudenza.

CASTELNUOVO PARANO - 71 grammi di hashish in casa: arrestato 21enne

Castelnuovo Parano - Il giovane stato posto agli arresti domiciliari in attesa della convalida.

CASSINO - «Rapina aggravata e lesioni nei confronti di un’anziana ultraottantenne»: un arresto

Cassino - Il provvedimento è stato eseguito nel pomeriggio di ieri dai poliziotti del Commissariato di Cassino.

Coronavirus: i nuovi positivi a Sora, Isola, MSGC, Veroli, Frosinone, Alatri, Anagni, Cassino e Pontecorvo

Asl Frosinone - Oggi molti più negativizzati che nuovi positivi. Purtroppo, ci sono anche cinque decessi.

Ci ha lasciato Vincenzo Mormile

Si è spento a Sora presso la propria abitazione in via Spinelle, aveva 43 anni.

Tentato omicidio: 38enne gravissimo e in prognosi riservata

Indagini in corso da parte della Squadra Mobile.

"Ciak si gira"... nella Farmacia Tari Capone a Isola del Liri

Farmacia Tari Capone - Domenica 22 Novembre una troupe televisiva girerà uno spot all'interno della storica farmacia isolana. Tutto si svolgerà nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid19.