giovedì 5 20 Novembre15

L’umiliante situazione del Liceo Artistico di Frosinone, costretto a scendere in strada

Al Liceo Artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone la carenza cronica di finanziamenti agli istituti scolastici impedisce il regolare svolgimento delle lezioni.  “A Marzo, a causa di una nottata di forte maltempo, la copertura esterna della palestra è saltata e le infiltrazioni d’acqua hanno finito per rovinare anche il pavimento” dichiara Marta, studentessa del Liceo Artistico.

Punto

“I lavori sono stati iniziati ma dopo un mese la ditta è andata via perché non c’erano i soldi per pagarla… la palestra è inagibile e l’acqua che continua ad entrare prosegue a fare danni. Da allora siamo costretti a fare educazione fisica nel giardino della scuola accanto, senza materiali o coperture per l’inverno. Tutto ciò si va ad aggiungere alla mancanza di strumentazione adeguata nei laboratori, fondamentale per un Liceo artistico”

12207775_559910837495560_2090447472_n

“Questa è la condizione in cui versano molti degli istituti della provincia.” continua Marta “Mentre da una parte si continua a spendere per la guerra- sono 2 miliardi i fondi stanziati per l’acquisto delle navi da guerra FREMM- dall’altra la nuova legge di stabilità prevede ulteriori 661 milioni di tagli all’istruzione.”

“Per questo il 13 novembre gli studenti saranno in piazza a Frosinone. Il corteo che partirà alle ore 9.00 dallo stadio Matusa chiederà il ritiro dei tagli per una scuola che sia realmente pubblica e gratuita. Soldi alla scuola, non alla guerra!”. Nelle foto: condizione dei lavori iniziati e mai terminati nella palestra; la catena che chiude l’ingresso della palestra

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.