19 Maggio 2016

La ciociarizzazione di Roma nell’800 e la Ciociaria nei musei Vaticani

La ciociarizzazione di Roma nel 1800, vale a dire la realtà storica e sociale rappresentata dalla umanità immigrata dalla terra distesa ai suoi piedi, era divenuta parte preminente e più evidente o certamente più imponente e più visibile nella fisionomia umana dell’Urbe, trova ora una ulteriore inoppugnabile dimostrazione e prova andando a visitare i Musei Vaticani. In questo opulento Museo, tra l’altro di gran lunga il più frequentato del Paese, subito contigua alle Stanze di Raffaello si incontra la Sala della Immacolata Concezione, così chiamata perché affrescata con episodi e fatti che hanno l’obbiettivo di ricordare ai posteri l’evento celebre della proclamazione del Dogma della Immacolata Concezione dell’8 dicembre 1854 da parte di Papa Pio IX.

E tale compito fu affidato a Francesco Podesti (1800-1895) all’epoca l’artista più ricercato e celebrato. L’esecuzione dell’opera prese quasi dieci anni di rigorosissimo lavoro del pittore all’insegna e nello stile della personalità dell’adorato Raffaello e nelle regole dell’Accademismo e del Neoclassicismo: la parete più ampia, a destra entrando, fu dedicata alla proclamazione vera e propria del Dogma in un ribollire di personaggi e di colori; la parete di fronte, con le finestre, fu dedicata alle storie e figure allegoriche; quella della entrata nella sala è dedicata alla discussione dei teologi su Maria Vergine concepita senza peccato originale; la parete di fronte, l’uscita, è quella dedicata alla incoronazione della immagine di Maria Vergine ad opera del Papa: e qui, nel posto destinato al popolo di Roma ammiriamo, titolo originario, “La ciociara che indica al suo bambino la immagine della Immacolata Concezione”, una donna in smagliante e sgargiante e vaporoso costume ciociaro a rivestire il ruolo di rappresentante della popolazione romana che assiste allo straordinario evento: troviamo cioè illustrato e documentato un fatto significativo dell’epoca che le gerarchie ecclesiastiche non potevano non registrare, cioè quella che più sopra abbiamo definito la ciociarizzazione di Roma. Tale contingenza storica era stata riconosciuta e messa in evidenza già un paio di anni prima, l’8 dicembre 1854, allorché nel quadrone che illustrava l’evento nella Basilica di San Pietro, anche qui si costatava che il popolo di Roma era rappresentato solo dai ciociari! E quindi il Podesti a conferma di tale realtà storica ormai acquisita, della sua maestosa ciociara fece addirittura la protagonista prorompente dell’episodio da lui rievocato!

E tra le molte strane vicende ed evenienze che concernono la storia della Ciociaria vi è anche questa del completo silenzio/ignoranza di tale fondamentale parentesi storica, la ciociarizzazione di Roma, sia da parte, ed è comprensibile!, delle istituzioni e rappresentanti politici ciociari e sia anche da parte degli studiosi e storiografi di Roma: semplicemente mai esistita! E nel contesto dell’affidamento dell’incarico al pittore Podesti, coincidenza vuole che rappresentante del Papa nella trattativa con l’artista fosse un ciociaro e cioè il Cardinale Giacomo Antonelli da Sonnino. E tale solo apparente coincidenza senza significato, riveste invece una sua rilevanza e valore ai fini del fenomeno sociale di cui sopra, se si tiene conto che in quel medesimo momento della storia, in verità direttamente nella segreteria del Papa o nelle sue immediatezze istituzionali, operavano parecchi cardinali ciociari tra i quali ricordo Gizzi da Ceccano, Cagiano de Azevedo da Santopadre, Berardi da Ceccano, Antonucci da Subiaco, Bizzarri da Paliano, Pecci futuro Leone XIII da Carpineto, Santuccci da Gorga ed altri, tanto che perfino alcuni organi di stampa cattolici specie ‘Civiltà Cattolica’ erano apertamente critici nei confronti dei ‘prelati ciociari’ che, a loro dire, esercitavano influssi nefasti sull’operato di Pio IX. Per saperne di più su tale parentesi della storia della Ciociaria raccomando il mio: ’CIOCIARIA SCONOSCIUTA’.

Naturalmente ’La Ciociara’ del Podesti alle Stanze Vaticane sottolinea anche il successo, e la familiarità acquisita, e non solo a Roma dunque, del costume ciociaro: già alla sua epoca il personaggio in costume ciociaro sia esso il pifferaro e zampognaro, sia esso il bracciante, sia esso il brigante, sia esso la bella ragazza, erano patrimonio reale e tangibile della cultura ed arte europee da parecchie decadi: esso non era solo il costume ciociaro, ma era il costume di Roma, ancora di più il costume d’Italia: in realtà, incredibile che possa sembrare, il costume ciociaro era diventato nell’arte in genere, una specie di lingua franca d’Europa! E perciò ancora più imperdonabile il fatto che di tale vero e proprio monumento europeo all’arte non si sia provveduto alla realizzazione di una pinacoteca dove raccogliere e offrire alla ammirazione e gratificazione del visitatore le immagini ormai patrimonio comune, del personaggio in costume ciociaro come visto dagli artisti europei nel corso di almeno centocinquantanni: in ogni museo del pianeta, certamente nella stragrande maggioranza, si può essere sicuri di rinvenirvi un’opera che illustra il personaggio in costume ciociaro: solo nella sua terra di origine non se ne rinviene nemmeno una!

La modella che posò per questa splendida immagine del Podesti fu certamente, come ci indica qualche elemento della sua vestitura, una ragazza originaria di Alta Terra di Lavoro, verosimilmente dalla Valcomino. ‘La Ciociara’ dunque di Francesco Podesti nei Musei Vaticani, vista e ammirata da sei milioni e mezzo di persone ogni anno, assieme a quella di Manet, di Van Gogh, a quelle di Picasso, a quella di Cézanne, a quelle di Corot, di Degas e di tanti tanti altri artisti, rappresenta per i ciociari di tutto il mondo, non solo per i ciociari, un unico ed eccezionale, perché insuperato ed insuperabile, motivo di orgoglio e di gratificazione.

Michele Santulli

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SORA - Paura al Serapide, ma questa volta è andata bene. Ora la messa in sicurezza

I lampeggianti accesi nei pressi della struttura hanno fatto subito pensare al peggio.

SORA - Il punto della sitazione sul nuovo caso di Coronavirus certificato in ospedale

Coronavirus - Si tratta di una donna di 65 anni positiva a un solo reagente ed attualmente in isolamento domiciliare.

Ci ha lasciato Luigi Peticca

Si è spento a Sora, presso l'Ospedale SS. Trinità.

SORA - Bonus Bici, 150 euro per chi vive nei comuni con meno di 50 mila abitanti, ecco come richiederlo

Il bonus, pari a 150 euro, potrà essere richiesto fino al 31 dicembre 2020.

Coronavirus: un nuovo caso positivo in provincia di Frosinone riscontrato presso il PS di Sora

Coronavirus - Lo ha annunciato oggi la Regione Lazio nel consueto aggiornamento quotidiano.

Oggi hai portato felicità e amore, benvenuto Tommaso!

Una magnifica giornata che la famiglia ha voluto condividere con tutti noi.

Ci ha lasciato Giuseppe Alati

Si è spento a Sora, presso la propria abitazione in via Carpine.

È venuto a mancare Giuseppe Gerardo Lollo

Si è spento a Sora presso la propria abitazione in via Cocorbito.

On line il nuovo video-clip sull'era Covid-19 prodotto da due giovani Sorani doc per il rapper newyorkese "Necro"

Coronavirus - Lo sceneggiatore-regista Mattia Trezza, 27 anni (a sx nella foto), e il montatore-regista Stefano Mattacchione, 26enne (a dx), hanno intrapreso una proficua collaborazione con il Il rapper statunitense originario di Brooklyn.

L'ex Carabiniere Reale sorano, Angelo Grossi, compie 102 anni. Tanti auguri!

Al termine del secondo conflitto mondiale fu decorato con la croce di guerra per i grandi servigi recati Paese. È stato amico dell'eroe di Fiesole, Alberto La Rocca.

SORA - Cercasi barista, contratto a tempo indeterminato

Possibilità di candidatura dal 06 al 08 Luglio.

SORA - Cercasi cameriere da bar

Annuncio valido fino al 6 Luglio. Contratto a tempo determinato con possibilità di trasformazione a tempo indeterminato.

SORA - Occupazione suolo pubblico: la nuova ordinanza emessa dal Sindaco De Donatis

Roberto De Donatis - Il testo è stato studiato e redatto con l'obiettivo di tutelare la salute pubblica e favorire la ripresa delle attività economiche sospese a dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

VIS SORA: il nuovo allenatore è Giordano Maltesi

L'ex centrocampista volsco (dai piedi deliziosi) sostituisce Juan Andres Wachowicz.

ISOLA DEL LIRI - Domenica 05 Luglio terzo appuntamento targato "Space Music"

Tra i vari ospiti della giornata, suoneranno dal vivo Alessandro Spaziani con la sua batteria, Ernesto Dolvi, sassofonista e finalista a Italia’s Got Talent e il DJ Raffaele Bukowsky.

CALCIO - Federico Di Stefano lascia il Sora. Il suo post sul social pieno d'amore per "Lei"

«Porterò per sempre con me ricordi indimenticabili. Ad maiora Sora»

SORA - Pedonalizzazione centro storico: la proposta di Pio Conflitti

«Se il Consiglio comunale dovesse bocciare la proposta o stravolgerla, valuteremo se organizzare un Referendum popolare cittadino su questa materia, secondo quanto disposto dall’art. 48 dello Statuto comunale di Sora».

45° anniversario della scomparsa di Antonio Valente. Il Prof. Mantova ricorda il genio sorano

L’Associazione Accademia del Leone, sta da tempo allestendo un Archivio-Museo a Sora, in collaborazione col Comune di Sora, che dovrebbe vedere la luce a breve.

Gianni Iacobelli

Intervista a Gianni Iacobelli, frontman della tribute band Tozzi-Morandi “Noi Capitani Coraggiosi”

Elena Baldassarra

Associazione culturale "Iniziativa Donne", realtà no profit molto attiva sul territorio che promuove una cultura del rispetto.

Giovanni Palma

Avv. Giovanni Palma, Presidente del Sora Calcio

Messaggio del Vescovo Antonazzo al mondo del lavoro

Il Vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo affronta il tema più delicato in questo momento post pandemia.

Angelo Sarra

Cantante, speaker radiofonico e doppiatore.

Carenza anestisti e non solo negli ospedali di Frosinone e provincia: il punto della situazione di Loreto Marcelli

Loreto Marcelli - “Come portavoce dei cittadini e vicepresidente della commissione Sanità della Regione Lazio ritengo che le soluzioni messe in campo ad oggi non siano ancora sufficienti”.

Ersilia Montesano

Preside dell'Istituto Comprensivo 2 di Sora.

Il M5S Sora propone di istituire il fondo "SorAiuta"

Coronavirus - Le dichiarazioni del portavoce e consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Sora, Fabrizio Pintori.

Tonino Bernardelli

Semplicemente "The Voice".

"Aeroporto di Roma Frosinone": costituito il comitato promotore

La struttura dovrebbe sorgere nei pressi del casello di Ferentino. Scalo pronto entro il 2024.

ASL FROSINONE - Dal 1° Luglio tornano i papà in sala parto

Asl Frosinone - Una volta accolto, l’accompagnatore riceverà istruzioni sulla necessità di rimanere a fianco della donna, senza spostarsi all’interno del reparto o dell’ospedale, dovendo osservare altresì tutte le precauzioni del caso.

"Peculato ed Induzione Indebita alla consegna di denaro": indagati due dipendenti comunali

Il provvedimento scaturisce da una complessa attività di indagine iniziata nel mese di luglio 2018.

Coronavirus: oggi nel Lazio 31 nuovi positivi. D'Amato critico: «Casi di importazione ma anche calo di attenzione»

Coronavirus Lazio - Due casi in provincia di Frosinone uno dei quali riguarda una donna rientrata dal Perù.

Coronavirus: il bollettino dello Spallanzani (Venerdì 03 Luglio)

Coronavirus Spallanzani - Il consueto aggiornamento sull'emergenza sanitaria in corso divulgato dall'Istituto Nazionale Malattie Infettive situato sulla Portuense.

GALATINA / FROSINONE - Il 61° e 72° Stormo dell'Aeronautica Militare insieme per brevettare nuovi piloti al servizio del Paese

Aeronautica Militare - Il Comando delle Scuole A.M./3ª Regione Aerea “laurea” gli allievi delle scuole di volo di Galatina e Frosinone. Tra loro anche i nuovi piloti di elicottero dei Vigili del Fuoco e della Capitaneria di Porto.

Fontana Liri: il candidato Vittorio Venditti incontra i cittadini

Vittorio Venditti - L' incontro avrà inizio alle ore 10:30 e si protrarrà per due ore.

Luigi Vacana

Intervista al Vicepresidente della Provincia di Frosinone.