4 Giugno 2012

Il Comune di Veroli entra a pieno titolo nella “Rete Nazionale dei Comuni per l’Arte di Strada”

Con la manifestazione dei Fasti Verolani – Festival del  teatro di strada, Veroli è ormai stabilmente tra gli eventi nazionali che  caratterizzano le arti di strada. L’ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni d’ Italia, in collaborazione con la Federazione Nazionale dell’Arte di Strada  (FNS/AGI), ha promosso un incontro nazionale lo scorso 28 maggio con l’ obiettivo di valorizzare eventi che caratterizzano un settore di grande  importanza per numero di operatori e per numero di festival e rassegne sono  arrivati ad animare strade e piazze di tante città italiane. “Nell’incontro  tenuto a Roma – dice l’assessore alla Cultura, Simone Cretaro, che ha  partecipato personalmente all’iniziativa dell’ANCI – ci siamo confrontati con  città molto più grandi della nostra, come ad esempio Milano e Ferrara e lo  stesso Certaldo dove si svolge Mercantia curata dalla stessa direzione  artistica di Veroli. Siamo orgogliosi nell’aver riscontrato che in tanti  conoscono il nostro festival ed apprezzano sia i contenuti dei Fasti Verolani  che l’organizzazione che siamo riusciti a darci in tutti questi anni”. In  Italia si contano circa 200 iniziative di arti di strada che, oltre a  rappresentare un’offerta culturale importante, animano positivamente i centri  storici determinando positive ricadute economiche e turistiche locali. I Fasti  di Veroli sono stati inseriti anche nella rivista nazionale dei festival delle  arti di strada e, pertanto, trova una importante collocazione nazionale per la  promozione dell’evento. “Siamo attenti ad ogni miglioramento ed evoluzione –  aggiunge l’assessore Cretaro – perché è fondamentale mantenere e sviluppare il  nostro evento. Entreremo nella “Rete Nazionale dei Comuni per l’Arte di Strada”  per confrontarci con gli altri Comuni e definire insieme proposte da sottoporre  agli altri attori nazionali (Regione, Ministero delle Attività Culturali,  Parlamento) al fine di contribuire a valorizzare le arti di strada attraverso  politiche di sviluppo che prevedano sostegni economici solidi e duraturi che,  purtroppo, negli ultimi anni sono sensibilmente diminuiti tanto da lasciare  soli i Comuni”. Nuovo impulso, dunque, al teatro di strada di Veroli al fine di  sviluppare nuove prospettive e consolidare ancora di più gli ottimi risultati  di pubblico e di valore aggiunto turistico ed economico sinora raggiunti. “In  questi giorni – conclude Cretaro – stiamo chiudendo il programma della prossima  edizione. Non appena la direzione artistica Terzostudio avrà definito il  cartellone diffonderemo i contenuti del prossimo festival che saranno senz’ altro interessanti”. Grande merito va ascritto anche al sindaco Giuseppe  D’Onorio per la sua sensibilità e lungimiranza nell’individuare le  manifestazioni che possano contribuire a far fare il salto di qualità alla  città di Veroli, che oltre alla sua storia millenaria, alle opere d’arte che  possiede, ai monumenti, aggiunge un’altro pezzo di cultura che si esprime  attraverso le performance degli artisti del  Teatro di  Strada.

Gianni  Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net.