7 Marzo 2013

Guardia di Finanza Frosinone sequestra sito web prodotti Gucci taroccati

GUARDIA DI FINANZA

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa emessa dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone

I finanzieri della Compagnia Guardia di Finanza di Frosinone hanno sottoposto a sequestro un sito web che riproduceva in toto le caratteristiche del noto negozio online della prestigiosa casa “GUCCI”. A seguito di approfondimenti investigativi tesi a tutelare i marchi di impresa le fiamme gialle hanno individuato le coordinate informatiche del sito che riportava il marchio “GUCCI” e che si presentava come negozio online Outlet, nel quale era possibile acquistare prodotti della nota casa a prezzi ridotti fino al 70% rispetto al prezzo ufficiale.

Tutti gli articoli pubblicizzati facevano riferimento sia come nome che come caratteristiche fotografiche a prodotti presenti sul sito ufficiale di “GUCCI”. Detti articoli, venivano proposti come prodotti ufficiali del noto marchio inducendo in errore gli ignari clienti, fuorviati dall’allestimento del sito che riproduceva appieno quello del sito ufficiale GUCCI e dalla dicitura “Outlet GUCCI sito ufficiale”.

In collaborazione con l’ufficio legale della casa GUCCI sono stati sottoposti a perizia gli articoli presenti sul sito in parola, rilevando che gli stessi, seppur di ottima fattura e riproducenti in modo identico quelli originali, erano in realtà contraffatti e si distinguevano da quest’ultimi solo per una discrasia nel numero seriale che la GUCCI utilizza per la tracciabilità e l’identificazione dei prodotti ufficiali prima della loro immissione nei circuiti di vendita.

In particolare, gli articoli esaminati, recavano al loro interno un numero identificativo sconosciuto all’azienda e, soprattutto, composto da undici caratteri anziché dodici come per quelli originali. Le fiamme gialle a seguito di tali perizie tecniche, procedevano all’individuazione del server di provenienza dell’indirizzo IP identificato, che si rivelava essere ubicato in Paesi al di fuori dell’UE. I finanzieri hanno altresì individuato l’identità del proprietario del citato dominio che si è rivelato essere un cittadino di origine asiatica. Il sito stesso era infatti gestito direttamente dalla Cina.

Le suddette risultanze, venivano immediatamente partecipate alla locale Autorità Giudiziaria la quale, condividendo l’operato dei militari e ritenendo che la permanenza dell’operatività di detto sito web sulla rete internet avrebbe potuto agevolare, aggravare o protrarre le conseguenze del reato di contraffazione anche in danno alla fede pubblica, al fine di evitare la commissione di ulteriori reati quali frode in commercio e truffa per via telematica, disponeva il sequestro preventivo del dominio www.gucciuomo.net.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Coronavirus: la situazione complessiva nel Lazio

Coronavirus Lazio - La ripartizione complessiva dei casi dall'inizio della pandemia.

Peste bubbonica: nuovo allarme dalla Cina

Peste bubbonica Cina - Un bimbo di tre anni ha contratto il morbo nel sud del Paese.

Napoli, bambino si lancia dal decimo piano e muore. Aveva appena 11 anni

Napoli bambino - Il Dramma intorno alla mezzanotte nella zona di Mergellina.

4 Ristoranti di Alessandro Borghese a Frosinone. Quali saranno i locali partecipanti alla trasmissione?

Alessandro Borghese - Alessandro Borghese è stato avvistato stamani a Frosinone con il suo Peugeot Traveller.

Bando di concorso in Banca d'Italia: requisiti, prove e come partecipare

Bando di concorso - Banca d'Italia seleziona 30 laureati in ingegneria e statistica per assunzioni a tempo indeterminato. Candidature online entro il 27 ottobre.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.