17 Settembre 2014

Frosinone: vende abbigliamento contraffatto nei locali della Asl. Denunciato 54enne

Un tavolo tecnico interforze, svoltosi circa 15 giorni fa in Questura, ha pianificato lo svolgimento di una serie di controlli al fine di arginare il fenomeno dell’abusivismo commerciale e della pirateria informatica, riguardante, per lo più, il settore musicale e dei videogiochi. Nei giorni scorsi, mirati servizi congiunti tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Polizia Locale hanno interessato diverse attività commerciali del capoluogo, nonché venditori ambulanti giunti in città in gran numero in occasione di feste rionali, con l’intento di verificare la regolarità della merce posta in vendita ed il possesso delle necessarie autorizzazioni amministrative.

Questa mattina, ad incappare nella rete della Polizia di Stato un 54enne campano, venditore ambulante “abusivo”. L’uomo è stato sorpreso da personale della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura, all’interno dei locali aperti al pubblico della A.S.L. di Frosinone, mentre tentava di vendere agli utenti della struttura, abbigliamento con marchio contraffatto. La merce è stata sequestrata ed il campano denunciato per “introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi”. Nei suoi confronti è stata anche applicata la sanzione amministrativa per commercio ambulante senza autorizzazione, ed in ragione dei precedenti specifici, è stata proposta la misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio e del divieto di ritorno nel capoluogo.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net.