7 Novembre 2015

Fiuggi: pessima idea quella del furto “natalizio” in largo anticipo per giovani fratelli ciociari

Nella prima mattinata di oggi è arrivata su linea 113 del Commissariato di Fiuggi la richiesta di intervento della Polizia di Stato da parte di un operaio di un noto vivaio della città termale. Il dipendente ha riferito all’operatore di aver appena notato tre persone, all’interno della proprietà dell’attività commerciale, che stanno estirpando piante di abete destinate ad essere vendute come alberi di Natale, in occasione delle prossime festività.

La sala operativa ha inviato immediatamente una Volante sul posto che riesce a bloccare il furgone sul quale i tre uomini, vistisi ormai scoperti, hanno tentato la fuga. Dall’identificazione dei fuggitivi e dal controllo dei nominativi presso la banca dati interforze emerge che si tratta di due fratelli di 37 e 35 anni, con alcuni precedenti penali, residenti in un comune limitrofo, ed un diciannovenne albanese incensurato.

Una prima verifica degli agenti all’interno del veicolo ha consentito di rinvenire circa 300 sacchi, già pronti per accogliere le piante di abete che avrebbero dovuto essere oggetto del furto, ma che, grazie all’intervento della Volante, sono state solo in parte estirpate. Alla luce dei fatti, i due fratelli sono stati arrestati per tentato furto aggravato mentre il giovane albanese denunciato a piede libero. Ulteriori accertamenti sono in corso per verificare se i tre siano anche responsabili di altri furti di abete subito dallo stesso vivaio nei giorni scorsi.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.