15 Maggio 2015

Faceva la bella vita con la carta delle colleghe del supermercato: beccata 32enne di Frosinone

Due donne dipendenti di un supermercato della parte bassa della città si sono presentate presso gli Uffici della Polizia Postale per denunciare il furto della propria carta di credito. Le donne hanno raccontato di aver lasciato i documenti all’interno degli armadi messi a loro disposizione dall’azienda.

La brutta sorpresa è stata quando, verificando il loro conto corrente, hanno trovano ammanchi che andavano dai 1.500 euro a spese di 600, 300 e ancora altre non effettuate né da loro né da familiari. Le carte sono state utilizzate per acquisti di carburante, ristoranti, negozi di abbigliamento ed anche per le sigarette.

Dopo la denuncia la Polizia di Stato ha attivato le indagini. Polizia Postale e Sezione Volanti hanno passato al setaccio ogni elemento acquisito per i successivi riscontri. Proprio grazie alle immagini registrate dalle telecamere degli Uffici postali è stato possibile risalire all’autrice del furto. Si tratta di una trentaduenne del capoluogo anch’essa impiegata nello stesso supermercato. Ora la donna dovrà rispondere di furto aggravato e dovrà restituire oltre 5.000 euro indebitamente prelevati.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.