3 Settembre 2014

Esposizione di prodotti ortofrutticoli a Frosinone: ecco le nuove regole

La deliberazione di consiglio comunale n. 48, attualmente in pubblicazione sull’albo pretorio del Comune, facilmente reperibile nell’apposita sezione nel portale istituzionale del Comune di Frosinone, ha reso efficaci le nuove disposizioni proposte dal dirigente di settore, Elio Noce, su impulso del Sindaco Nicola Ottaviani e della giunta, in materia di tracciabilità dei prodotti ortofrutticoli, divieto di esposizione all’aperto degli stessi se non adeguatamente riparati e protetti, uso di strumenti idonei per la manipolazione dei generi sfusi per salvaguardarne l’igienicità. Sono queste, infatti, le principali novità inserite nel “Regolamento comunale di igiene e sanità” che fanno di Frosinone un comune all’avanguardia nella tutela della salute dei consumatori e della genuinità, autenticità e igienicità dei prodotti alimentari, in special modo ortofrutticoli.

Negli ultimi tempi sulla base di una serie di indagini e controlli effettuati dalla struttura comunale, è stata ravvisata la necessità, per le mutate condizioni territoriali e per una maggiore efficienza di alcune disposizioni nel campo dell’igiene degli alimenti e delle bevande, di modificare e adeguare il regolamento di igiene e sanità ed in particolare gli articoli 84: “requisiti degli esercizi di vendita e somministrazione di sostante alimentari e bevande”, 91: “conservazione della frutta e degli ortaggi” e integrare lo stesso articolo 91 con un nuovo comma.

È stato stabilito, ad esempio, che “i generi alimentari in vendita non contenuti in recipienti ermetici non possono essere esposti all’aperto e fuori del negozio” e che “per la manipolazione di generi sfusi, devono adoperarsi particolari pinze, cucchiai, forchette.” Inoltre, “la frutta, i legumi, gli ortaggi e simili, devono essere tenuti riparati, con mezzi idonei, dalla polvere e dalle mosche” ed “è vietato il loro collocamento o sulle strade o sui pavimenti dei negozi, spacci, mercati, luoghi di deposito o di vendita. È consentita l’esposizione e la vendita dei suddetti prodotti all’esterno” con le cautele sopra descritte “solo nel rispetto di una distanza minima dal confine della sede stradale di minimo 10 metri lineari”. “Al fine”, poi, “di garantire la massima informazione al consumatore, la frutta, i legumi, gli ortaggi e simili esposti per la vendita, debbono essere dotati di apposito cartello in cui siano indicati la Provincia ed il Comune in cui è stata effettuata la coltivazione”.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Test Coronavirus bambini 0-6 anni al "B.Gesù" (S. Paolo fuori le Mura e Palidoro): da Lunedì due ambulatori dedicati

Coronavirus bambini - Accesso mediante prenotazione. Ecco come fare. Si precisa che presso ogni drive-in del Lazio vi sono operatori in grado di effettuare i test e tamponi ai più piccoli.

Alessandro Borghese 4 Ristoranti: saranno questi i partecipanti di Frosinone e provincia?

Alessandro Borghese 4 Ristoranti - Il popolare chef e conduttore televisivo è stato "pizzicato" l'altro giorno nel capoluogo.

Allerta meteo rossa in Veneto, arancione in altre cinque regioni

Allerta meteo - Una nuova perturbazione di origine atlantica raggiungerà le regioni settentrionali italiane, determinando dalla tarda serata di oggi, giovedì 1 ottobre, precipitazioni ...

Coronavirus, la situazione allo Spallanzani: due pazienti in più in terapia intensiva

Coronavirus Spallanzani - Il bollettino emesso oggi dalla struttura sanitaria situata sulla Portuense.

Vaccino Coronavirus: Sanofi Anagni avvia la produzione

Vaccino Coronavirus - L'annuncio del Presidente del Consiglio Regionale, Mauro Buschini.

Luigi Di Maio: «L’Italia ha dimostrato con i fatti di essere un Paese solido e forte»

Luigi Di Maio - «Tutti ci riconoscono ruolo europeo e internazionale», ha detto il numero uno della Farnesina.

Emergenza Coronavirus: verso prolungamento al 31 Gennaio 2021

emergenza coronavirus - Lo ha anticipato il Presidente della Camera, Roberto Fico.

Coronavirus: la situazione complessiva nel Lazio

Coronavirus Lazio - La ripartizione complessiva dei casi dall'inizio della pandemia.