25 Marzo 2013

Completati i lavori di rimozione totale della copertura dello stadio Casaleno

Stadio-Casaleno3

Sono stati completati nei giorni scorsi i lavori di rimozione totale della copertura dello stadio Casaleno, divenuta pericolante a seguito del collasso parziale della stessa in conseguenza delle abbondanti nevicate del febbraio 2012. Un risultato importante che rimette in sicurezza la struttura, ma che, soprattutto, consentirà alla cittadinanza e agli utenti e commercianti dell’area mercatale intorno alla tribuna di tornare a fruire nei prossimi giorni, quando sarà completato l’iter amministrativo, degli spazi precedentemente interdetti.

Il tutto a un costo irrisorio per le casse comunali, appena duemila euro, a fronte dei 250.000 che la precedente amministrazione di centrosinistra aveva previsto di far spendere ai cittadini di Frosinone.

“Grazie al nostro impegno si è rimarginata – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Fabio Tagliaferri – una ferita della città. L’amministrazione Ottaviani è riuscita dapprima a far dissequestrare l’area e poi a far smontare la copertura della tribuna con costi a dir poco contenuti, mentre chi ci ha proceduto nel governo della città non solo si è preoccupato di risolvere il problema ma aveva previsto spese faraoniche per la messa in sicurezza dell’area. Ora, si può liberamente tornare a pensare al futuro dell’impianto sportivo nell’ottica del progetto di finanza per dotare, finalmente, la città di uno stadio moderno e degno di un comune capoluogo di provincia”.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Il Covid torna a minacciare l'Europa. Luigi Di Maio: «Massima solidarietà a Spagna e Francia»

Luigi Di Maio - Il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ripercorre i difficili mesi di questo drammatico 2020, segnato dalla pandemia di Covid-19.

Benefici dello yoga per corpo e mente

Benefici dello yoga - I vantaggi dello yoga non sono solo la possibilità di piegare il tuo corpo come un pretzel.

EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.