22 Maggio 2012

ALATRI – Basket, C2: Alatri perde per 65-63 lo spareggio con la Fortitudo Roma e retrocede in serie (di Roberto Papitto) D

La Fortitudo Roma ottiene la salvezza al termine di uno spareggio thrilling contro Alatri: sul campo neutro di Monteporzio la squadra di coach Ciancarini vince 65-63 con canestro di Di Giorgio sulla sirena, in una sfida emozionante che vede i romani festeggiare l’obiettivo stagionale.
Fortitudo che sembrava avere in mano la gara dopo 3 quarti, poi show di Bragalone che quasi da solo ribalta la partita nell’ultimo quarto, ma negli ultimi secondi i ragazzi di Ciancarini riescono a vincere con il canestro descritto di Di Giorgio. Alatri dopo questo ko resta prima riserva in caso di ripescaggi. Partita in equilibrio con la Fortitudo che nei primi minuti costruisce di più, ma sbaglia molto in fase realizzativa. Alatri prova la zona per limitare il gioco da sotto della Fortitudo e si arriva così all’intervallo con diversi errori da entrambe le parrti sul 33 – 30.
Nel terzo quarto Di Giorgio e Caponetti riescono a trovare con una certa continuità il canestro, con Alatri che sul -9 sceglie di tornare a uomo. A circa 2 min. dalla fine del terzo quarto, un antisportivo fischiato a Di Lucente sembra dare l’inerzia giusta alla Fortitudo, (più 9 e 2 tiri con palla a lato) invece i ragazzi di coach Ciancarini sbagliano a ripetizione, perdendo un paio di palloni che riportano Alatri a meno 5 alla fine del terzo quarto.
Nell’ultima frazione la tensione si fa sentire, e allora sale in cattedra Bragalone che con due triple riporta la gara in equilibrio (12 punti per il capitano di Alatri nell’ultimo quarto). Si va punto a punto fino alla fine: Alatri preciso dalla lunetta sfrutta il bonus e i falli in difesa della Fortitudo, e a 1 e 30 dalla fine sorpassa andando sul +2. Finale con la Fortitudo che impatta con un canestro di Belli sul 63 pari e poi tiene in difesa, conquistando a 17 secondi dalla fine la possibilità di chiudere il match partendo con la rimessa in zona d’attacco. L’azione d’attacco non è pulita, Alatri prende il rimbalzo a 5-6 secondi dal termine, ma l’apertura non è perfetta e Di Giorgio intercetta il passaggio e segna con un arresto e tiro dalla lunetta.
Rimangono 30 centesimi sul cronometro, troppo pochi per permettere ad Alatri di realizzare dalla rimessa in zona d’attacco e l’incontro si chiude conla Fortitudo che può festeggiare e Alatri che vede sfumare la vittoria veramente per un’inezia.

 

Fortitudo Alatri 65 – 63
Parziali: 13-12; 20-18; 15-13, 17-20

Fortitudo: Prundaru n.e. Di Giorgio 16, Trame 2, Rosin, Belli 4, Gasperini 10, Fossile 7, Caponetti 15, De Ioanna 11, Felici, all Ciancarini, v:.all.Tamantini

Alatri: Caporilli n.e, Costantini 9, De Santis 3, Donati 10, Celani 6, Cianfrolla n.e., Bragalone 16 Salucci n. e., Novelli 13,  Di Lucente 6. All. Caporilli.

Roberto Papitto