22 Giugno 2012

ANAGNI – Controlli a tappeto dei Carabinieri che sventano furto di rame a Pantanello

Tra la serata di ieri e la decorsa nottata, i militari della Compagnia attuavano specifici servizi finalizzati al controllo del territorio allo scopo di contrastare le fenomenologie criminali esistenti nella giurisdizione. Nell’ambito dei numerosi controlli, i militari operanti: Ø deferivano in stato di libertà un 45enne di Veroli, già censito, per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il predetto, durante un controllo alla circolazione stradale, sottoposto a perquisizione personale veniva sorpreso con una modica quantità di stupefacente sottoposta a sequestro unitamente all’autovettura da lui condotta. Lo stesso veniva, altresì, segnalato per uso personale non terapeutico di sostanze psicotrope; Ø avanzavano la proposta di emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con il foglio di via obbligatorio nei confronti di quattro soggetti, già censiti, sorpresi aggirarsi con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate nelle periferie di Anagni e Ferentino. Nel corso del servizio venivano controllate 35 persone e 20 autoveicoli; eseguite 10 perquisizioni personali; ispezionati 3 locali pubblici; ritirate 3 documenti di guida e di circolazione; sequestrati 2 autoveicoli; eseguiti 6 controlli con l’etilometro ed elevate 8 contravvenzioni al C.D.S.. Nell’ambito del medesimo servizio, in Anagni, i militari operanti, su indicazioni della Centrale Operativa della Compagnia, intervenivano in località Pantanello ove era stata segnalata la consumazione in atto di un furto di grondaie di rame presso un cantiere edile. All’arrivo dei militari i malfattori si dileguavano nelle campagne circostanti abbandonando la refurtiva. Le immediate e prolungate ricerche permettevano di rintracciare un 25enne rumeno, domiciliato a Valmontone (RM), già noto alle Forze dell’Ordine, deferito in stato libertà per tentato furto aggravato. L’autovettura di grossa cilindrata utilizzata dal predetto veniva sottoposta a sequestro mentre la refurtiva restituita all’avente diritto.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net.