5 Giugno 2012

Anagni: Cicconi, consigliere comunale Sel, interviene sulla chiusura di Ortopedia

Anche Roberto Cicconi, consigliere comunale Sel di Anagni, interviene sulla chiusura del locale reparto di Ortopedia. “La notizia dell’imminente chiusura del reparto di Ortopedia dell’Ospedale di Anagni amareggia ma non sorprende, essendo il risultato di una politica di smembramento delle strutture sanitarie periferiche, posta in atto dalla Giunta regionale di centro-destra presieduta dalla signora Polverini, in favore delle strutture Romane, che se ne infischia ampiamente di quanto statuito dal consiglio di stato grazie al coraggioso ricorso promosso dal comitato “Salviamo l’Ospedale di Anagni”.

Un piano di riordino le cui logiche ancora non si riescono a comprendere, ma che sembrano, in ogni caso, punitive, nei confronti di un territorio, La Ciociaria, che è stato assolutamente determinante nella vittoria delle destre nella Regione Lazio, oltretutto rappresentata in consiglio dal capogruppo del Pdl, e dal presidente del consiglio regionale. Non si riesce, quindi, a comprendere di quale peccato la nostra terra si sia macchiata agli occhi di chi, non avendo potuto chiudere il nostro Ospedale con un “colpo di penna”, sta cercando di farlo morire per inedia. Un tempo c’era chi si incatenava per la chiusura di un reparto. Adesso, il silenzio assordante da parte di chi, purtroppo, ci governa a tutti i livelli, non fa certo ben sperare sul buon esito di una vicenda che sta a cuore a tutti gli abitanti della provincia. Una cosa però deve essere chiara: ci sono delle precise responsabilità politiche per la via che si è intrapresa. E fanno capo a coloro che, attualmente, ci stanno amministrando, a tutti i livelli. Regione, Provincia e Comune”.

Paolo Carnevale

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net.