22 Marzo 2013

Al Centro sociale integrato di Frosinone, ieri una festa speciale per i disabili e le loro famiglie

DSCF5237

Un sorriso che può ripagare di qualsiasi sforzo, e che davvero si può regalare con pochissimo: è quello con cui ieri i ragazzi che frequentano il Centro sociale integrato di via Fabi hanno ripagato il pranzo che l’Afaf (Associazione famiglie portatori di handicap) ha voluto loro offrire in occasione della Pasqua. Musica, animazione, ed il dono di un uovo di cioccolato: sono bastate queste semplici cose per far trascorrere ai ragazzi, affetti da disabilità fisica e/o psichica, una giornata diversa dalle altre.

Un’iniziativa fortemente voluta dalle famiglie degli utenti del Centro, riunite da anni in questa associazione radicata sul territorio, ieri rappresentata dal presidente Daniele Marini e dalla vicepresidente Antonietta Mastronardi.

A dare loro manforte l’associazione Percorsi, attraverso il presidente Mario Ricciarelli e Loris Leoni, che hanno donato le uova, l’associazione di motociclisti Yellow Fire e, naturalmente, il Comune di Frosinone, per il quale c’erano l’assessore ai Servizi sociali Carlo Gagliardi, Ombretta Ceccarelli, presidente della Commissione Servizi sociali e sanità, e il componente di quest’ultima Dino Grimaldi (membro anche dell’associazione Percorsi). Un sostegno è venuto anche dal Credito Cooperativo di Roma, responsabile Gino Arduini, dall’assistente sociale Maria Grazia Baldanzi, e dalla signora Marta.

DSCF5227

Un ruolo centrale, quello svolto dal Centro, coordinato da Caterina Fabrizi, in cui gli operatori della Cooperativa Osa (di cui è responsabile Marcello Carbonaro) assistono con dedizione e grande professionalità gli utenti, in tutto una trentina, per i quali il supporto dato dall’ente è fondamentale. Le loro famiglie, come sottolineato più volte dal presidente dell’Afaf, non potrebbero farcela a gestire situazioni così difficili, se non potessero contare su tale servizio.

Un servizio che, ha spiegato anche l’assessore Gagliardi, è affidato da anni alla cooperativa Osa, che garantisce, anche con enormi sacrifici, il sostegno quotidiano  a queste persone.

Anche il sindaco Ottaviani ha voluto portare un saluto ai presenti, ed ha colto l’occasione per ricordare l’impegno del Comune a favore del settore servizi sociali, al quale viene devoluta una fetta importante dell’importo che ogni anno si risparmia sulle indennità di sindaci, assessori e consiglieri. Il sindaco ha anche ricordato l’abolizione del ticket per la frequenza del Csi, che ha sollevato tante famiglie da un onere non irrilevante.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Il Covid torna a minacciare l'Europa. Luigi Di Maio: «Massima solidarietà a Spagna e Francia»

Luigi Di Maio - Il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ripercorre i difficili mesi di questo drammatico 2020, segnato dalla pandemia di Covid-19.

Benefici dello yoga per corpo e mente

Benefici dello yoga - I vantaggi dello yoga non sono solo la possibilità di piegare il tuo corpo come un pretzel.

EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.