lunedì 19 agosto 2013

VEROLI – Per i lavoratori dell’Asilo Nido e del Centro Diurno senza stipendio da quasi un anno arriva in soccorso l’art. 1676 del c.c. : ne abbiamo parlato con l’avvocato Paolo De Simone.

Per quanto riguarda tutti coloro che sono alle dipendenze di una ditta appaltatrice  ( i lavoratori dell’Asilo Nido e del Centro Diurno di Veroli che sono senza stipendio dal dicembre 2012) che in questo caso è inadempiente nei loro confronti, arriva in soccorso l’articolo 1676 del codice civile per la tutela dei crediti degli ausiliari dell’appaltatore. Questi ultimi possono proporre azione diretta contro il committente, in questo caso il Comune di Veroli. Il caso dei lavoratori dell’Asilo Nido e del centro Diurno di S. Giuseppe ci è stato segnalato dall’avvocato Paolo De Simone il quale, legge alla mano, ci ha invitato a pubblicarla. “ Coloro che alle dipendenze dell’appaltatore – ci dice De Simone – hanno dato la loro attività per eseguire l’opera o per prestare il servizio possono proporre azione diretta contro il committente per eseguire quanto è loro dovuto, fino alla concorrenza del debito che il comittente ha verso l’appaltatore nel tempo in cui essi propongono la domanda”. – Avvocato, quei lavoratori non percepiscono un centesimo dal dicembre 2012 e il comune continua a dire che la colpa è dell’appaltatore, della cooperativa che ha o aveva in gestione, questo non è dato sapere,  le due organizzazioni, l’Asilo Nido e il Centro Diurno. A questo punto, come ha chiaramente stabilito la giurisprudenza, della quale lei è un’autorevole rappresentante in quanto avvocato civilista, credo si fondi su qualche presupposto oppure no? – “ Certamente, si fonda su quattro presupposti ben definiti: il primo si impernia sull’esistenza di un rapporto di lavoro subordinato alle dipendenze di un imprenditore che, con organizzazione dei mezi necessari e con gestione a proprio rischio, esercita un’attività diretta al compimento di un’opera o di un servizio nei confronti di un determinato committente verso un corrispettivo (art. 1655 del cc). Il secondo presupposto riguarda l’esecuzione della prestazione lavorativa per il compimento di quella particolare opera o di quello specifico servizio commissionati da quel determinato committente. Il terzo riguarda l’esistenza di un credito di lavoro in capo ai suddetti lavoratori, inadempiuto da parte dell’appaltatore o datore di lavoro (art. 2099 e segg. c.c.).  Nel quarto l’articolo 1676 prevede che in pari tempo, l’esistenza di un credito dell’appaltatore verso il committente in relazione al compimento dell’opera o del servizio commissionatogli (art. 1657 c.c.)”. – La Giurisprudenza è materia difficile da capire e allora per semplificare, tutti questi presupposti a cosa portano. – “  Ricorrendo tutti questi elementi, la legge in pratica prevede che i lavoratori, mediante l’esercizio di un’azione contro il committente, in questo caso il comune di Veroli, possano conseguire direttamente da quest’ultimo la minor somma fra quanto loro spetta in conseguenza del rapporto di lavoro e quanto dovuto dal committente all’appaltatore in relazione al contratto d’appalto”. –  Chiaro ed esauriente l’intervento del presidente di “Rosso di Sera” l’avvocato Paolo De Simone, ma con i tempi che corrono e la crisi stagnante per tutti gli enti pubblici l’azione di recupero dei soldi da parte dei lavoratori verolani che operano nelle due strutture nominate, sarà lunga e difficile. Si spera e si aspetta, come stanno facendo da mesi quelle famiglie sempre più in difficoltà e che continuano a fornire la loro prestazione in silenzio, in attesa di un “miracolo”.

Gianni Federico

Ti potrebbe interessare
Crio ultrasuoni a Roma: come scegliere il posto giusto per effettuare il trattamento

Crio ultrasuoni Roma - Prima di selezionare un centro fisioterapico a Roma nel quale si effettuano trattamenti con crio ultrasuoni, bisogna avere un'idea chiara ...

Ricostruzione del legamento crociato: a Roma la soluzione più innovativa

Ricostruzione legamento crociato Roma - I legamenti crociati, anteriore e posteriore, sono strutture fibrose collocate al centro del ginocchio, tra la tibia ed il femore, ...

Terapie domiciliari a Roma: una risorsa importantissima, ecco come fare

Terapie domiciliari Roma - Trovare a Roma terapie domiciliari svolte seriamente non è semplice, ma noi ci siamo riusciti. Per svolgere questo particolare trattamento bisogna ...

Video su Instagram: come crearli nel modo più efficace

Instagram - È oramai risaputo che i video sono molto incisivi sul social. Il loro successo, più o meno elevato, tuttavia, dipende dalla ...