mercoledì 31 luglio 2013

VEROLI – Comunicato stampa del Circolo e del gruppo consiliare del PD dopo lo sfregio al quadro del sindaco Giuseppe D’Onorio

Il Circolo e il gruppo consiliare del Pd di Veroli ci hanno inviato un comunicato stampa che pubblichiamo: – “In riferimento all’increscioso fatto accaduto la scorsa settimana, nella fattispecie “dello sfregio” del ritratto del Sindaco Giuseppe D’Onorio, il P.D. di Veroli manifesta la massima solidarietà al primo cittadino nonché esponente dello stesso partito per l’accaduto. Il sindaco D’Onorio, ormai da quasi un decennio lavora alacremente e con forte spirito di abnegazione per la propria città ed i suoi cittadini, indipendentemente dal colore politico. Il suo impegno forte e costante è stato ed è riconosciuto da tutti. Il suo attaccamento alla città di Veroli è un fatto incontestabile e inequivocabile: non meritava questa odiosa azione. Il soggetto che si è macchiato di questa ignobile azione è una persona che va condannata in tutti i modi. E’ indubbiamente un vile che non ha avuto e non ha il coraggio di affrontare la realtà e si nasconde dietro un dito come tutti i vili.  Il P.D. di Veroli si augura che l’insano e inutile gesto non abbia una matrice politica, ma che sia più genericamente un’ azione riconducibile ad atti teppistici, perché altrimenti non ci sarebbero solo “debiti morali” da saldare nei confronti dell’artista dell’opera. Siccome si apprende dalle pagine dei quotidiani locali che il tutto sarebbe accaduto durante una convention che ha riunito la settimana scorsa i vertici della P.D.L., il Partito democratico di Veroli invita quest’ultimi ad una collaborazione più fattiva affinché colui che si è reso responsabile di tale nefandezza venga individuato e consegnato alle autorità preposte “.

 

 

 

 

 

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.