Venerdì 31 maggio ore 21.30 Paolo Conte in Jazz, La Saletta Frosinone

Venerdì 31 maggio alle 21.30 appuntamento con “Paolo Conte in jazz” alla Saletta di Frosinone in compagnia del quartetto composto da Paolo Tombolesi (pianoforte), Danilo Raponi (sassofono), Flavio Bertipaglia (contrabbasso), Daniele Di Pentima (batteria). I quattro eseguiranno una scaletta che attingerà dal repertorio di uno dei cantautori italiani più amati, un artista innovativo che ha lasciato il segno non solo nella storia della musica italiana, ma capace di far innamorare, grazie a una scrittura originale che tradisce una solida formazione jazz, anche le platee internazionali.

“Riproporre la musica di Paolo Conte con un quartetto jazz strumentale pone i musicisti di fronte ad una serie di sfide”, ha detto Paolo Tombolesi. “Prima di tutto viene meno il testo, con la parte poetica e lo stesso suono della voce dell’autore, con tutta la sua forza evocativa. Poi ci si trova di fronte a un materiale musicale che, proprio perché creazione di un musicista che ben conosce il jazz, non è completamente vergine e facilmente plasmabile. Raccogliendo queste sfide il gruppo cercherà, senza riproporre delle banali “cover”, di illuminare sotto una diversa luce le canzoni di Conte, dalle più famose, che tutti conoscono, alle “perle” meno note della sua lunga carriera musicale e poetica”.

Il quartetto è formato da studenti della Scuola di jazz del Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone; il pianista Paolo Tombolesi è docente di Tecniche di improvvisazione musicale.  Tra i musicisti con cui Tombolesi ha collaborato, sia in studio che dal vivo, vi sono Massimo Urbani, Paolo Fresu, Tony Scott, Maurizio Giammarco, Rosario Giuliani, Mark Murphy. Attualmente, oltre a essere coinvolto in diversi progetti musicali, dirige un proprio trio, con Gianluca Renzi al contrabbasso e Alessandro Marzi alla batteria, con il quale ha registrato il CD “Unawares”.

TOMBOLESI

Menu