Vaccino meningite: comunicazioni importanti per i cittadini della Provincia di Frosinone

La morte di Massimiliano Zena, noto gestore di un ristorante-pizzeria ad Alatri, ha scatenato una vera e propria corsa al vaccino meningite in tutta la provincia di Frosinone. Telefoni e uffici sono stati presi d’assalto dai cittadini che intendono per l’appunto vaccinarsi.

Fermo restando il cordoglio per la tragedia che ha colpito i familiari del 49enne di Fumone, i cui funerali si svolgeranno oggi pomeriggio alle 15:00, secondo quanto abbiamo appreso stamane, la situazione non è grave come sembra. In altre parole, stando ad alcune informazioni provenienti dalla UOC Malattie Infettive di Frosinone, il numero dei casi di meningite nella nostra Provincia è in linea con gli anni precedenti, ovvero non c’è un picco tale da giustificare l’allarmismo e la forsennata ricerca del vaccino meningite come accaduto negli ultimi giorni.

In ogni caso, a coloro che intendono vaccinarsi si consiglia l’utilizzo del vaccino coniugato per il meningococco di gruppo C (MENJUGATE). I bambini possono essere vaccinati presso l’Ufficio Vaccinazioni. Gli adulti, invece, devono recarsi presso l’Ufficio Igiene e Profilassi più vicino. Il vaccino è consigliato soprattutto alle persone che sono abitualmente a contatto con ambienti promiscui, come scuole, caserme, università, comunità ecc.

Si sconsiglia la vaccinazione alle persone influenzate o appena guarite da influenza.

vaccino

Menu