martedì 20 Ottobre 2015

Un grande progetto che parte da Frosinone: gli studenti di infermieristica in Pronto Soccorso

In una Sala Teatro gremita di studenti, medici, dirigenti ed operatori sanitari sono stati presentati i primi risultati del progetto “Lo studente di Infermieristica come facilitatore di presa in carico nei Pronto Soccorso nella ASL di Frosinone”. Primo in Italia, il progetto – approvato con delibera del Direttore Generale Isabella Mastrobuono, su proposta del Presidente del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università di Tor Vergata Rosaria Alvaro in accordo con il Direttore del DEA di I livello di Frosinone Fabrizio Cristofari – ha sperimentato nuove e diverse soluzioni per migliorare i tempi di attesa dei pazienti nell’area emergenza/urgenza.

Sono stati coinvolti gli studenti del terzo anno del corso di laurea dell’Università Tor Vergata con la fondamentale collaborazione del personale infermieristico e medico del Dipartimento di Emergenza dell’Ospedale di Frosinone.
Un “mix” di esperienza/innovazione che ha visto al centro del progetto pazienti e familiari con l’intento di eliminare anche insofferenze ed incomprensioni con diverso approccio nella risoluzione di eventuali conflitti tra utenti ed operatori. Insomma: umanizzazione, vicinanza, dialogo e maggiore qualità nel servizio.

I risultati sono stati davvero incoraggianti. E il campione di intervistati si riferisce ad uno dei mesi notoriamente più difficili: quello di Agosto. La scala della “customer satisfaction” utilizzata per la ricerca – e per le quali pazienti e familiari hanno dato consenso e compilazione – indica un alto grado di soddisfazione percepito dai pazienti, facilità di accesso ai servizi di emergenza/urgenza, semplicità e chiarezza delle informazioni ricevute, continuità delle prestazioni fornite dagli operatori durante il tempo di attesa nonché adeguatezza e rapidità di risposta alla richiesta di assistenza.

Una decina gli studenti impegnati al P.S. di Frosinone in h.24 e su tre turni. All’annuncio della Mastrobuono dell’intento di estendere “il progetto” agli altri P.S. della ASL si è levato un forte applauso dalla platea, a dimostrazione di quanta partecipazione e condivisione suscitino le buone prassi e le innovazioni.

«Sono pienamente soddisfatta dei primi risultati dello studio sperimentale, afferma Rosaria Alvaro, Presidente del Corso di Laurea in Infermieristica di Tor Vergata. Le sinergie tra Università e organizzazione ASL sono in grado di offrire spunti concreti e validi sia alle politiche di programmazione sanitaria che ai percorsi di apprendimento dei futuri professionisti infermieri, grazie all’acquisizione di competenze spendibili anche successivamente nel mercato del lavoro ».

«Nel ringraziare il Direttore e il Vicedirettore del Corso, Gennaro Scialò e Loreana Macale – dice il Direttore Generale Isabella Mastrobuono – per il lavoro di formazione svolto con gli studenti impegnati nella ricerca e nel progetto sperimentale, voglio ringraziare simbolicamente tutti gli attori coinvolti. L’esperienza svolta ha contribuito a rendere più umana l’esperienza dei pazienti e familiari in momenti particolari e stressanti quali quelli che si vivono nei pronto soccorso. Coinvolgere significa quindi investire nel futuro umano e professionale, sempre con lo sguardo rivolto ai cittadini».

« La presenza dei facilitatori nei servizi di emergenza/urgenza – ribadisce Fabrizio Cristofari – è importante quale interfaccia tra operatori ed utenza, soprattutto familiari e accompagnatori. Questo approccio umanistico oggi può essere realizzato grazie alla maggiore formazione degli infermieri e ad una maggiore consapevolezza degli organismi gestionali, e rende certamente meno traumatico un evento improvviso e inaspettato».

Particolarmente soddisfatto per il lavoro svolto il Presidente del Collegio Ipasvi di Frosinone Paolo Masi che si è augurato che tali iniziative possano essere ampliate e consolidate quale vero valore aggiunto della professione. A breve verranno divulgati i risultati della ricerca con gli indici di gradimento di pazienti e familiari, di miglioramento dei rapporti sanità/utente e di efficacia degli strumenti di assistenza fornita. L’incontro si è concluso con la consegna degli attestati ai protagonisti del progetto.

SPONSOR

Una vastissima scelta, più di quattrocento vetture in esposizione.

SPONSOR

Nel nuovo punto vendita, situato in via Casilina Sud km 142, troverete sia il nuovo Peugeot e Toyota che l'usato plurimarche.

ASL di Frosinone

I pazienti inviati da Ospedali o da Medici di Medicina Generale possono accedere alle Unità di Degenza Infermieristica in h. 24

SPONSOR

Vieni a provare la vettura oggi stesso presso Jolly Automobili, concessionaria Peugeot per Frosinone e provincia, S.S. Monti Lepini km 6,600.

Nuova Range Rover Evoque

Nuova Range Rover Evoque: scoprila da X Class, concessionaria Land Rover per Frosinone e provincia. Ti aspettiamo presso il Gruppo Jolly Automobili, SS 156 Monti Lepini km 6.600.

AVIS

Raggiungici oggi stesso nelle sedi di Frosinone, S.S.156 Monti Lepini, Km 6.600, e Sora, Via Baiolardo, 63, per elaborare insieme la soluzione ideale per le tue esigenze professionali.

Land Rover

Ti aspettiamo oggi stesso presso X Class, SS dei Monti Lepini km 6.600, presso GRUPPO JOLLY AUTOMOBILI, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Frosinone.

MAMA H24

400 famiglie ci hanno già scelto. In tutta la provincia di Frosinone, e non solo, il nostro servizio è ormai un punto di riferimento per chi ha bisogno di assistenza h24. Vi spieghiamo perché.