venerdì 30 maggio 2014

Uccisa da una meningite fulminante dopo aver fatto la rappresentante di lista al seggio

Una tragedia che ha suscitato sconcerto e tanta tristezza. Una ragazza barese, diciottenne da pochi mesi, ha lavorato come rappresentante di lista in occasione delle elezioni di domenica scorsa, 25 Maggio 2014, in una scuola del suo quartiere a Bari. Mercoledì sera la giovane ha accusato forti dolori alla testa e conati di vomito, poi avrebbe perso i sensi. Trasportata urgentemente al Policlinico di Bari, la diagnosi non le ha lasciato scampo: meningite fulminante.

I componenti del seggio dove sarebbe stata contratta la malattia sono stati sottoposti a profilassi ed a tutti gli accertamenti del caso. “Sono sconvolto”, ha dichiarato Michele Emiliano, sindaco di Bari. Secondo il direttore del Policlinico di Bari, per gli elettori non ci sarebbe pericolo, la profilassi è necessaria solo per le persone che sono state a stretto contatto con la ragazza. Approfondimenti su: Corriere della Sera.

PUBBLIREDAZIONALE - Impossibile resistere alle offerte dell'estate Peugeot.