venerdì 12 luglio 2013

Ubriaco aggredisce due minorenni in zona Villa Comunale: denunciato 43enne frusinate

Sono circa le 22.00 di ieri quando arrivano sulla linea di emergenza 113 più telefonate di cittadini per segnalare, nei pressi della Villa Comunale, l’aggressione in danno di due ragazzi ad opera di un uomo in evidente stato di alterazione psicofisica. La Volante arriva immediatamente sul posto e gli agenti trovano le giovani vittime con evidente segni di percosse, in particolare su volto e collo.

I due minorenni di 16 e 17 anni raccontano di essere stati aggrediti all’interno dell’abitacolo della minicar su cui si trovavano, mentre, in sosta lungo via T. Landolfi, erano intenti ad ascolare musica. L’aggressore, un frusinate quarantaquattrenne, dopo aver urtato con la sua auto il paraurti della minicar li ha raggiunti ed ha iniziato a colpirli ripetutamente, profferendo contro di loro frasi sconnesse.

L’uomo, ancora presente sul luogo del misfatto, indicato ai poliziotti oltre che dalle vittime anche dai numerosi testimoni dell’accaduto, è stato portato presso gli uffici della Questura e sottoposto all’acool test con esito positivo. Il quarantaquattrenne ha giustificato il proprio comportamento con il fatto di ritenere responsabili i due ragazzi del danneggiamento dello specchietto retrovisore della propria auto, anch’essa parcheggiata in via T. Landolfi, trovato a terra nel momento in cui era andato a riprenderla. Il frusinate è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza alcoolica e per percosse e lesioni in danno di minori. I due minorenni per le lesioni subite hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del locale nosocomio.

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.