Truffa da 600 mila Euro di un’impiegata postale ciociara: denunciato il figlio… dipendente postale

Una "premiata ditta familiare" dietro la maxi truffa scoperta dalla Polizia di Stato in provincia di Frosinone

Continuano le indagini della Polizia di Stato sulla vicenda che ha visto la donna appropriarsi di oltre 600.000 euro.

Era lo scorso 23 febbraio quando gli uomini della Polizia Postale arrestarono l’impiegata cinquantenne di un Ufficio Postale della Provincia di Frosinone con l’accusa di aver truffato i risparmiatori facendo poi confluire il denaro in diversi conti intestati a familiari o persone fittizie.

Le indagini, svolte in collaborazione con Fraud Management di Poste Italiane, non si sono fermate ed oggi il figlio della donna, anche lui dipendente postale, è stato denunciato dalla Polizia di Stato per riciclaggio in quanto avrebbe messo a disposizione della madre conti correnti e libretti postali a lui intestati. Non si ferma l’attività della Polizia di Stato per verificare l’eventuale coinvolgimento nella vicenda di altri responsabili.

Menu