Servizio mensa, ecco le novità che entreranno in vigore ai primi di aprile

In ordine ad alcuni articoli di stampa locale, pubblicati in questi giorni, inerenti presunti disagi nei pagamenti dei servizi di refezione scolastica, preme a questo ufficio fare alcune precisazioni: a partire dal 2013 è entrata in vigore la legislazione nazionale che impedisce il pagamento in contanti di servizi come quello mensa, da qui la necessità di attivare forme alternative di saldo. Fermo restando che il personale dell’Ufficio mensa è a disposizione dell’utenza per qualsiasi tipo di assistenza come il calcolo delle rette ad esempio, ciò può avere comportato un appesantimento delle procedure, ma l’amministrazione comunale si è subito attivata e sta predisponendo, con l’ausilio di una società esperta del settore, un sistema che velocizzi e renda più snelle le procedure stesse.

Si sta finendo di elaborare, infatti, ed entrerà in funzione con molta probabilità nei primi giorni di aprile, un sistema informatico per la gestione integrata della refezione scolastica e dei servizi. Più in particolare, ad esempio, i pagamenti potranno essere gestiti mediante diversi canali operanti contemporaneamente tra loro al fine di garantire all’utenza la massima accessibilità.

Sarà possibile, ad esempio, procedere ai pagamenti tramite Pos dislocati in tre punti della città (Madonna della Neve, Corso della Repubblica e via Aldo Moro). I genitori, ai quali preventivamente sarà comunicato un codice personale (e univoco rispetto ad ogni figlio) per il pagamento della mensa, comunicheranno il proprio codice personale relativo al proprio figlio e decideranno l’importo da versare con carta bancomat. L’operazione si concluderà in breve con l’emissione da parte del POS di uno scontrino riportante le informazioni salienti: data, ora, punto di ricarica, saldo precedente, importo di ricarica, etc. La ricarica sarà effettuata on-line cioè ogni vendita verrà trasmessa al sistema centrale in tempo reale.

Sono previste, poi, ulteriori importanti novità sui servizi e sulle modalità di pagamento delle quali sarà tempestiva informazione all’utenza e alla cittadinanza.

“Le legislazione entrata recentemente in vigore – ha detto l’assessore alla pubblica istruzione Claudio Caparrelli – ha introdotto delle novità e l’amministrazione comunale non è rimasta di certo con le mani in mano, tanto che gli uffici stanno lavorando alacremente e senza sosta per introdurre un sistema di gestione nuovo, snello, sicuro. Sono state bruciate tutte le tappe per offrire all’utenza un servizio che azzeri praticamente ogni tipo di disagio e contiamo che possa essere operativo in poco tempo”.

Menu