martedì 1 maggio 2012

Serrone: cittadini esasperati da liti in un circolo. Carabinieri chiudono attività (di Paolo Carnevale)

Nel centro storico di Serrone (FR), località ai più conosciuta per la
produzione di un noto vino autoctono, una quarantaseienne del posto era stata
autorizzata a somministrare alimenti e bevande ai soli soci di un circolo
privato da lei stessa presieduto.

Nella primavera del 2011, a seguito di alcune segnalazioni pervenute alle
locali Forze dell’Ordine circa la gestione abusiva della citata attività da
parte dell’ex coniuge della predetta donna, peraltro già segnalato per reati in
materia di stupefacenti nonché sorvegliato speciale sottoposto ad avviso orale,
scattavano le indagini da parte degli inquirenti.

Nel corso delle disposte perquisizioni l’uomo veniva effettivamente sorpreso a
gestire il circolo e ad assumere, all’interno dello stesso, insieme ad altri
soci, sostanze stupefacenti della medesima natura.

La Questura di Frosinone disponeva, pertanto, nei confronti della titolare
della licenza la sospensione di detta autorizzazione amministrativa per 30
giorni, rendendola edotta che qualora si fossero ripetuti fatti o situazioni
analoghe a quelle sopra descritte si sarebbe provveduto a revocare
definitivamente la licenza in argomento.

Tuttavia, al termine del periodo di cessazione provvisoria dell’attività, i
due ex coniugi hanno ripreso a tenere una condotta non conforme alle norme in
materia di pubblica sicurezza per quanto attiene alla gestione di circoli e
associazioni privati.

Recentemente, infatti, alcuni cittadini esasperati dalle ricorrenti violente
liti scoppiate all’interno del summenzionato circolo, frequentato, per lo più,
da persone con precedenti di Polizia per reati in materia di stupefacenti ed
armi nonché contro il patrimonio, ne hanno sollecitato la chiusura, rivolgendo
istanze in tal senso alle competenti Autorità.

Al fine, quindi, di tutelare la sicurezza dei cittadini e dei minori in
particolare, data la posizione centrale del circolo, ubicato nei pressi di una
Chiesa, di un oratorio e di una scuola di danza, la Divisione Polizia
Amministrativa della Questura di Frosinone, con apposito decreto, su proposta
dell’Arma dei Carabinieri, ha provveduto in via cautelativa a far cessare l’
attività, revocandone l’autorizzazione amministrativa.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.