Sequestrate bolle di sapone non a norma contenenti un batterio pericoloso. E’ allarme

Carabinieri del Nas di Genova e l’Agenzia delle Dogane di La Spezia hanno sequestrato a La Spezia un container che trasportava 35mila confezioni di bolle di sapone non a norma e privi di certificazione di controllo medico per un valore di 100mila euro. Successive analisi hanno evidenziato nel liquido una presenza di microrganismi in concentrazione tale da costituire un concreto pericolo per la salute pubblica, in particolare per i bambini in quanto contenenti un batterio molto resistente ai medicinali. Il carico di bolle di sapone pericolose proveniva dalla Cina ed era destinato ad un operatore commerciale fiorentino. Le forze dell’ordine hanno avviato le procedure di allerta comunitaria informando il Ministero della Salute sulla presenza delle bolle di sapone non a norma e invitano a prestare attenzione ai prodotti in vendita. Quest’ultimi, per essere sicuri, devono avere idonea certificazione sanitaria che attesta la sicurezza per il consumatore.

 

 

 

 

Menu