14 settembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Sanità, Mario Abbruzzese: “Atteggiamento commissario provocatorio e illogico. Il lavoro del manager bocciato nella sua interezza”

“Purtroppo non riesco a comprendere l’atteggiamento illogico e provocatorio del Manager della Asl di Frosinone. Il mancato recepimento delle istanze dei Sindaci, infatti, rappresenta ancora una volta la scarsa sensibilità verso le esigenze del territorio da parte di un Commissario che del territorio, appunto, non è. Mi appello quindi al buon senso di Zingaretti, affinchè si possano analizzare le proposte della conferenza dei Sindaci relative all’atto di autonomia aziendale; prima venga approvato il provvedimento redatto dal manager”.

Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese vice presidente della Commissione Sviluppo Economico.“Fatta questa premessa – spiega Abbruzzese – mi preme sottolineare come il lavoro del commissario sia stato bocciato nella sua interezza. Respinto dai Sindaci, dal personale medico, dalle sigle sindacali in merito all’atto di autonomia aziendale, addirittura ripreso da Zingaretti sulla questione del S. Raffaele di Cassino, ma anche,  soprattutto, ricusato dal Tar e, proprio in queste ore, anche dal Consiglio di Stato, che hanno respinto entrambi  il suo ricorso inerente le nomine dell’ex articolo 18 del CCNL. Concludo affermando ancora una volta che la nostra provincia merita una sanità efficiente e costituita da servizi di qualità in rispetto delle esigenze dei cittadini e questo può avvenire soltanto se realmente si ascoltano le istanze di chi vive giornalmente, come i Sindaci, il dramma di un territorio che ha già pagato a duro prezzo la razionalizzazione della spesa sanitaria. La domanda ora nasce spontanea: perché questa ostinazione da parte del manager a non considerare le istanze dei Sindaci che avevano trovato anche tanta condivisione? Qual’è il vero motivo?”.  Ha concluso Abbruzzese.

Menu