venerdì 20 giugno 2014

Sanità in Provincia di Frosinone: «No al Renzismo». L’affondo di Tomassi

Ormai, in questo paese, il Renzismo attanaglia chiunque ricopra un ruolo di responsabilità. Non mi riferisco alle vicende nazionali pur sempre significative…!! vedi transumanze e adesioni al treno del potere..!! Ma, a differenza delle questioni nazionali, dove Renzi ritiene di poter fare a meno della concertazione, nel nostro territorio, invece, si fanno riunioni, si concordano percorsi e poi nella realtà si assumono decisioni tutt’altro che condivise.

Se per ridurre il debito sanitario significa solo continuare a chiudere ospedali e tagliare prestazioni, allora non ci siamo !… i cittadini ciociari meritano più rispetto..!! Tutta la nostra provincia, dopo i danni della giunta Polverini, si aspetta dalla nuova maggioranza un netta inversione di tendenza. Noi siamo convinti che bisogna elevare la qualità dell’offerta sanitaria e questo si può fare attraverso una razionalizzazione della spesa e non con tagli lineari.

L’ idea di una sanità diffusa nel territorio, dove i cittadini possono beneficiare di prestazioni e servizi sanitari a costi ridotti è la strada da percorrere. Le case della salute devono essere una riposta qualificata più vicina ai cittadini in difficoltà. Ma al momento questo percorso si è inspiegabilmente arrenato.!! Solo con una rete di assistenza e cure diffusa nel territorio, anche gli ospedali possono recuperare quel ruolo di offerta sanitaria efficiente e di qualità.

I reparti ospedalieri di decenza carenti, vanno potenziati e ristrutturati con assunzioni di personale, medici e infermieri necessari e non chiusi. I tagli lineari di questi anni non hanno prodotto nessun risparmio, allora non si può continuare su questa strada. BISOGNA ELAVARE LA QUALITà DELLE PRESTAZIONI, un percorso al momento dispendioso, che produrrà veri risparmi nei prossimo futuro. Nel panorama più complessivo, credo che tutta la nostra provincia meriti una classe dirigente più attenta e sensibile alle vere esigenze del territorio.

Un salto culturale che consenta di ragionare tutti all’interno di un’ idea di sviluppo di coesione di rete e sistema necessari per tentare la ripresa occupazionale. In sintesi mettere in rete le tante eccellenze presenti nel territorio, mi riferisco alle imprese produttive, al turismo, alla cultura, ecc… ecc…. cercando di proporre un progetto di interesse generale più che una soluzione per pochi. Attrare con un’idea di territorio coeso e sistematico dove si possono trovare risposte per ogni necessità. E’ vero siamo un popolo un po’ restio ad accettare le novità, a rimetterci in discussione, i nostri tanti giovani, capaci ed intelligenti, sono sicuro, ci daranno la spinta per cambiare tendenza, bisogna però dargli la possibilità di affermarsi e di mettersi in gioco.

Questo è un argomento su cui torno spesso, ma credo che la vera ingiustizia di questo territorio è avere un tasso di disoccupazione giovanile al 50 %. Tutti dobbiamo e possiamo fare qualcosa, non bastano solo affermazioni di principio, chiunque ricopra un’ incarico di responsabilità deve fare “ l’impossibile “ per dare una possibilità ai nostri ragazzi. Sono certo che tutti ne trarremo benefici nell’immediato e per il futuro. Una nuova idea di sviluppo, in un paese solidale e solidaristico.

Il segretario generale CGIL FROSINONE
( Guido Tomassi)

Da Jolly Auto, concessionaria FCA del Gruppo Jolly Automobili, parte una fortissima azione di marketing in collaborazione con Leasys.

Cori da stadio in municipio: cade il governo M5S
16 ore fa

ALESSIO PORCU - Cade il III municipio della Capitale. Sfiduciata la mini sindaca del M5S. Cori da stadio. Da entrambi i fronti. ...

Sora - Studente morto, il feretro in viaggio verso la Sicilia
19 ore fa

LA PROVINCIA QUOTIDIANO - Nella serata di oggi la salma del 24enne Biagio Pace Orsocane, lo studente di Scienze Infermieristiche dell’Università Tor Vergata – ...

Scopre di avere un tumore ed il marito l'abbandona. Costretta a vivere con meno di 300 euro mensili e con due figli
6 ore fa

FROSINONE TODAY - Il marito se ne va di casa perchè la moglie, una donna di 44 anni, si era ...

Sora - Occupa una casa popolare, assolta 40enne
18 ore fa

LA PROVINCIA QUOTIDIANO - Il marito disoccupato, due figli minorenni. Un evidente stato di necessità dimostrato in aula, durante il processo. Una 40 enne di ...

Ancora pesanti disagi per i pendolari ciociari sulla Cassino - Roma
23 ore fa

FROSINONE TODAY - Nuovi disagi per i pendolari della provincia di Frosinone si sono registrati anche oggi, sulla tratta Cassino-Roma. L’associazione Codici ...

Inossidabile Fiesta: la piccola di casa Ford diventa grande
22 ore fa

AUTOSHOW24 - Stavolta ce n'è davvero per tutti, dai drivers basic a quelli più esigenti. La nuova Ford Fiesta si è presentata al ...

E tu che Tipo sei? Be Free o Be Free Plus?
1 giorno fa

AUTOSHOW24 - Jolly Auto, in collaborazione con Leasys, azienda leader europea nel noleggio a lungo termine, ha studiato una strepitosa formula rateale ...

Gennaio 2018 positivo per il mercato dell'auto. Ecco chi è andato meglio nei Top 5 d'Europa
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - Buon inizio di 2018 per tutti i maggiori mercati europei dell'auto, fatta eccezione per il Regno Unito, l'unico che ha registrato ...

Europrogetto DTT, la Regione Lazio ha candidato Frascati
1 giorno fa

THESTARTUPPER - Realizzare in sette anni un impianto in grado di fornire energia elettrica da fusione nucleare entro il 2050. Si chiama DTT, Divertor Tokamak Test ed e' il progetto europeo a cui la Regione Lazio ha candidato il centro Enea di Frascati.

Meno operai, solo specializzati e trasversali: ecco il futuro del Lavoro
1 giorno fa

THESTARTUPPER - Il futuro del mondo del Lavoro in provincia di Frosinone. L'analisi del Consiglio Generale Cisl riunito a Fiuggi. La radiografia del settore. Le prospettive. Le vertenze aperte. I risultati raggiunti. No ai populismi. Ecco dove stiamo andando.

La Birra dell'anno? Viene prodotta in 5 aziende del Lazio
3 giorni fa

THESTARTUPPER - Cinque birre laziali conquistano la medaglia nella XIII edizione del premio 'Birra dell'Anno' promosso da Unionbirrai. I numeri di un fenomeno industriale in crescita.