17 ottobre 2013 redazione@ciociaria24.net

Sabato 19 ottobre a Frosinone la seconda Festa della scuola e della Costituzione

Si terrà sabato prossimo, 19 ottobre, nel Palasport “Città di Frosinone” in viale Olimpia, a partire dalle ore 9 la seconda edizione della “Festa della scuola e della Costituzione”. Dopo il grande successo dello scorso anno, si rinnova così l’appuntamento con un evento pensato e fortemente voluto dal sindaco Nicola Ottaviani, organizzato dall’Amministrazione comunale per il tramite dell’assessore alla pubblica istruzione Claudio Caparrelli, e con la preziosa collaborazione dei dirigenti scolastici degli istituti comprensivi della città e delle scuole parificate per coinvolgere studenti, docenti e genitori nella celebrazione dell’inizio dell’anno scolastico e per offrire un momento di socializzazione tra i vari istituti scolastici. Saranno infatti oltre duemila gli alunni, delle elementari e delle medie, che affolleranno sabato mattina il Palasport che coordinati dagli insegnanti si esibiranno in canti, balli e pezzi di recitazione.

“Non dobbiamo mai dimenticare – ha dichiarato il sindaco Ottaviani – che apparteniamo tutti allo stesso contesto civico ed è, quindi, giusto conoscersi tutti, perché la scuola è come una seconda casa, una seconda famiglia e ci sembrava doveroso, come si fa con i compleanni, festeggiare un momento solenne come l’inizio dell’anno scolastico, un ulteriore anno di crescita e socializzazione. Questo appuntamento, però, oltre a voler offrire occasione di svago e serenità vuole essere anche un momento di riflessione sui nostri diritti e sui nostri doveri di cittadini. Non a caso infatti quest’anno viene proposta la lettura dell’articolo 3 della Costituzione in base al quale <tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese>”. “La nostra più grande soddisfazione – ha aggiunto l’assessore alla Pubblica Istruzione Claudio Caparrelli – è quella di vedere riuniti così tanti bambini, tutti insieme, ben consapevoli che essi rappresentano il futuro della nostra città e della nostra società. Una giornata quella di sabato che  sarà sicuramente di festa ma anche di riflessione per la formazione futura del senso civico e solidaristico delle giovani generazioni”.

Sabato dalle ore 9 si esibiranno nel Palasport le rappresentative degli alunni delle scuole elementari e medie, mettendo in comune esperienze e formazioni diverse nel settore della scuola e della formazione, condividendo con le famiglie il senso della crescita collettiva, in una cornice di svago e spensieratezza.

Menu