sabato 9 agosto 2014

Roma: prosegue la lotta ai “topi d’appartamento”. Altri 4 arresti

Prosegue senza sosta l’attività di contrasto ai reati c.d. ”minori” da parte degli uomini della Questura, che nelle ultime ore sono riusciti ad arrestare 4 persone. Sono state rinforzate le pattuglie impegnate su strada per il  controllo del territorio mirato alla prevenzione ed al contrasto della forme di criminalità diffusa soprattutto nelle ore notturne, per la prevenzione dei furti in appartamento e delle rapine.

In zona Monteverde è finita in manette una donna, L.N., ucraina di 27 anni,  appena uscita da un appartamento che aveva “ripulito” insieme ad un complice, quest’ultimo riuscito a fuggire dopo un lungo inseguimento a piedi da parte dei poliziotti. Durante la fuga l’uomo però, ha  abbandonato le borse con la refurtiva tra la vegetazione nella quale si era addentrato per sfuggire alla cattura, probabilmente perché troppo pesanti in quanto contenenti prevalentemente argenteria, e successivamente recuperate dagli agenti e restituite al legittimo proprietario.

Altri due arrestati invece in via Casal de Pazzi. Un uomo e una donna hanno scavalcato il muro di cinta di una villetta e dopo aver forzato una finestra sono entrati nella villa, mentre un terzo è rimasto fuori a fare da palo. Un vicino accortosi degli intrusi ha chiamato la Polizia. Sul posto sono giunti gli agenti del Commissariato Fidene che entrati nel giardino hanno bloccato un uomo P.S. 30enne e una donna R.E. 33enne entrambi di etnia Rom, mentre una pattuglia del Reparto Volanti dopo un breve inseguimento, è riuscito a bloccare il “palo” rimasto all’esterno, identificato per P.S. 42enne di origine serba.

I poliziotti hanno  recuperato numerosi oggetti rubati nella villa, che i due avevano abbandonato all’arrivo della polizia. Inoltre dal controllo dell’auto dei tre, parcheggiata all’esterno della villetta, gli agenti hanno trovato una borsa contenente altri oggetti risultati rubati all’interno dell’abitazione ed un piccone. Da un controllo  nella banca dati della Polizia, gli agenti hanno riscontrato a carico dei due uomini  numerosi precedenti per reati di furto. Al termine degli accertamenti i tre sono stati  arrestati  per il reato di furto aggravato, in concorso tra loro.