sabato 23 agosto 2014

Roma, clamoroso scambio di salme all’ospedale

Stavano per essere sepolte una al posto dell’altra e solo per caso il papocchio non si è trasformato in realtà. Il 19 agosto, come riportato da Il Messaggero (clicca qui per leggere tutto l’articolo) la salma della signora A.M., deceduta due giorni prima nel reparto di Medicina 1 dell’ospedale S.Eugenio di Roma, sarebbe stata composta con gli abiti di un’altra donna.

Fortunatamente, le sue due figlie hanno deciso di vederla per l’ultima volta prima della chiusura della bara, posizionata insieme ad altri feretri nella camera mortuaria, ma una volta davanti al feretro aperto, ecco la sorpresa: gli abiti erano giusti ma il viso non era quello della loro madre! Il responsabile delle vestizioni, subito interpellato dalle due, avrebbe risposto che i morti cambiano e che quella nella bara era effettivamente la loro madre.

Poco dopo però, è arrivata un’altra salma e stavolta si trattava effettivamente di A.M., peraltro vestita con gli abiti della signora precedente. Scambio di cartellini? Distrazione? Per ora non si sa. L’ospedale S.Eugenio, ad ogni modo, ha assicurato che verrà fatta luce sulla vicenda.

PUBBLIREDAZIONALE - Mazda ti ha risolto tutti i problemi. Potrai continuare a viaggiare diesel finché vorrai. Ecco i dettagli.

Ti potrebbe interessare
Facebook Ads: consigli per una campagna efficace e performante

Facebook - La sponsorizzazione su Facebook non è un successo per definizione, anzi, se non viene svolta prestando attenzione a determinati parametri, può ...