Pubblicità
mercoledì 13 luglio 2016 redazione@ciociaria24.net

Rifiuti di Roma a Colfelice, Rifondazione vuole certezze sulla soluzione “ponte”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma del segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Paolo Ceccano.

«Seguiamo con attenzione l’evolversi dell’insediamento della nuova giunta targata cinque stelle al comune di Roma. Soprattutto per i riflessi che le scelte fatte dal Campidoglio comportano sulla provincia di Frosinone. Cosicché evidenziamo come fra i primi atti del Sindaco Raggi la deroga per il conferimento a Colfelice dei rifiuti prodotti dalla capitale. Che non si tratti di una cosa da poco è testimoniata dall’ammontare del volume dei rifiuti: ben trecento tonnellate al giorno.

Eppure che la soluzione proposta dal Sindaco Marino era indigeribile, per la provincia di Frosinone, lo si era subito capito, tant’è che noi abbiamo apprezzato l’impegno che a suo tempo i militanti dei Cinque Stelle della provincia di Frosinone hanno profuso affinché quella soluzione fosse rivista e annullata. Invece ora ci troviamo di fronte a una conferma di quella scelta.

Capiamo che possa trattarsi magari di una sorta di una soluzione “ponte”, di durata limitata nel tempo e che invece la soluzione definitiva sia un’altra. Ma vorremmo avere una conferma. Allora invitiamo i militanti Pentastellati della provincia a considerare tale la deroga sottoscritta dalla Raggi; anche per non vanificare l’utile contributo di denuncia, d’indagine e di battaglie da loro condotte nella nostra provincia.

Sarebbe dunque interessante sapere, se cosi fosse, la durata di questa deroga o comunque capire dove individuare la rottura con le precedenti deleterie pratiche amministrative pilotate da politici e gruppi di potere che negli anni hanno imperversato nelle maglie della gestione della res pubblica della capitale. Questo nostro è un augurio e un incoraggiamento a perseguire con successo gli obiettivi che il Movimento Cinquestelle si è fissato, avendo ora le giuste leve da azionare: del Parlamento, del comune di Roma passando per quelle della Regione Lazio».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA