24 gennaio 2013 redazione@ciociaria24.net

Resoconto della quattordicesima Cena di Solidarietà Avsi

Ancora una volta, grande partecipazione alla Cena di Solidarietà organizzata l’altra sera, dall’Avsi di Frosinone. Settecentoventi i biglietti venduti per quello che da quattordici anni è ormai un appuntamento fisso con la solidarietà. La Fondazione AVSI, che opera ormai da 40 anni (nata nel 1972) in 38 paesi del mondo, con oltre cento progetti di cooperazione internazionale ha dato appuntamento a tutti a Ferentino presso le grandi sale del ristorante “Il giardino”, per finanziare con il ricavato della cena, quattro progetti internazionali:

1) in Ecuador: realizzazione degli Asili in Famiglia, sulle Ande;
2) in Uganda: realizzazione di una scuola a Kampala;
3) in Etiopia: ampliamento dell’Università Cattolica che ospita, musulmani, cattolici e ortodossi;
4) in Siria: sostegno alle famiglie in fuga, in quanto vittime della sanguinosa guerra.

Durante la serata sono stati proiettati filmati su ciò che si voleva realizzare e da Milano è intervenuta, Maria Ricci, coordinatrice dei progetti di Avsi in tutto il mondo, che ha raccontato come vengono utilizzati i fondi raccolti, anche grazie alle iniziative come la cena di Frosinone, ringraziando i presenti per quel che fanno e che rendono possibile semplicemente partecipando ad una cena. Come ogni anno non sono mancati industriali, politici, personalità del mondo del commercio e dell’imprenditoria, del mondo culturale e sindacale, dell’associazionismo e del mondo professionale. C’erano i sindaci e diversi amministratori dei comuni di Frosinone, Ferentino, Veroli, Alatri, Giuliano di Roma e Ripi. C’era Mauro Buschini candidato alla regione per il PD insieme a Campanari. Il Presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro dott. Carlo Martufi. Il Professor Salvatore Abbruzzese, docente dell’Università di Trento, tra i più apprezzati Sociologi italiani. Di spicco la presenza del noto giornalista del TG2 Tommaso Ricci e della giornalista del TG5 Marina Ricci. Non ha fatto mancare la sua presenza l’Abbate di Casamari dom Silvestro Buttarazzi, accompagnato da don Domenico, ormai volto noto di TV2000. Dirigenti della società Basket Veroli, con il presidente Leonardo Zeppieri ed il grande campione Antonello Riva, i dirigenti della Banca Popolare del Frusinate. Davvero molto gradita, la presenza del Vescovo Monsignor Spreafico, che ha rivolto un saluto molto apprezzato dagli organizzatori e da tutti i presenti, per il suo richiamo ai valori della solidarietà e alla lotta alla povertà. Tante le Adozioni a Distanza sottoscritte durante la serata e gli organizzatori ricordavano che Lo scorso anno con il SAD (sostegno a distanza) attraverso AVSI sono stati adottati 34.783 bambini nel mondo, circa 180 in provincia, al costo di un caffè, 85 centesimi al giorno. Durante la serata, inoltre sono stati venduti oggetti artigianali, realizzati nei paesi aiutati dalla raccolta e comunque dove Qavsi è presente, come le borse, le collane e i bracciali dell’Uganda, le bambole di Kampala, gli angeli di Haiti, i calendari con le Icone Russe e tanti altri oggetti. Ancora per un po’ di settimane si vedranno i volontari dell’Avsi-Point di Frosinone raccogliere fondi davanti alle chiese della diocesi e a breve daranno il resoconto della raccolta della campagna di quest’anno, sperando, nonostante la crisi di riuscire ad inviare una congrua somma per aiutare Avsi a realizzare i quattro progetti.

Menu