22 gennaio 2013 redazione@ciociaria24.net

Qualità dell’aria: eliminata la fermata Cotral in via Tiburtina

Un altro provvedimento della giunta Ottaviani per tentare di bonificare ed elevare la qualità dell’aria in città, con particolare riferimento alla zona di De Matthaeis. I pullman del Cotral non sosteranno più davanti alla Casa delle Suore Agostiniane, in via Tiburtina. E’ quanto ha disposto il Sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, con l’ordinanza 27/2013, disponibile integralmente sul sito istituzionale del Comune di Frosinone.

La decisione del primo cittadino pone fine ad un oggettivo disagio e a un potenziale pericolo per la salute dei bambini e del personale della Casa delle Suore Agostiniane, nella quale trova posto anche una scuola materna. Da oltre venti anni, infatti, i mezzi del gestore del servizio di trasporto extraurbano sostavano nei pressi della struttura ubicata in via Tiburtina. Tale situazione provocava, di tutta evidenza, dei problemi di ordine igienico-sanitario per il palese ristagno dei fumi provenienti dai tubi di scappamento dei bus e per l’inquinamento acustico provocato dal persistente rumore prodotto dai mezzi. Inoltre, esistevano problemi di pubblica sicurezza, poiché il fabbricato nel quale le suore gestiscono una scuola materna, è ubicato a non più di 5 metri dalla zona di fermata degli autobus.

L’amministrazione comunale, nelle more dell’individuazione di zone di attestazione del trasporto pubblico fuori dal centro abitato, nelle quali, attrezzare nodi di scambio tra servizio urbano ed extraurbano, e considerati tempi medio-lunghi per la predisposizione di un tale piano, ha deciso di sopprimere la fermata sotto la scuola materna e di indicare l’utilizzo di una già esistente, sempre su via Tiburtina a circa 150 metri da quella soppressa, tentando di bonificare la qualità dell’aria su tutta la zona.

“Il Sindaco Nicola Ottaviani – ha detto il vice sindaco nonché assessore all’ambiente e alla mobilità Fulvio De Santis – con un gesto di grande sensibilità ha risolto un problema molto sentito dalla cittadinanza che si trascinava ormai da troppo tempo. L’obiettivo che si vuole raggiungere, nel più breve tempo possibile, è quello di individuare delle zone di sosta, fuori dal centro abitato, integrate con il sistema di trasporto urbano, dei mezzi adibiti al trasporto extraurbano con evidente giovamento per la circolazione stradale, visto che in questo modo non entreranno in città, e per la qualità dell’aria”

Menu