mercoledì 30 maggio 2012

PROVINCIA – Annalisa D’Aguanno su Ambiente e Patrimonio paesaggistico: “con la delega ai Comuni meno burocrazia e più sviluppo”

“Un importante passo avanti nello snellimento della burocrazia amministrativa e per favorire il rilancio delle province del Lazio, Ciociaria in testa. Lo ha compiuto stamattina (mercoledì 30 maggio) il consiglio regionale che ha approvato la Proposta di legge 324, elaborata dalla Commissione Urbanistica, che assegna ai Comuni la delega per la tutela dell’Ambiente e del Patrimonio paesaggistico“.

Ad annunciarlo, visibilmente soddisfatta, è stata Annalisa D’Aguanno, vicepresidente della Commissione regionale al Lavoro:

“In questo modo – ha aggiunto l’esponente del Pdl – ogni atto, ogni passaggio e ogni funzione che riguardano le autorizzazioni in materia paesaggistica passano dalla Regione ai Comuni che potranno perciò lavorare in maniera più spedita dando risposte maggiormente celeri ai cittadini. Uno snellimento che produrrà positive conseguenze economiche, ma anche sociali, per il territorio incentivandone il progresso. In particolare – ha evidenziato ancora la D’Aguanno – la decisione odierna consentirà anche alle imprese e alle aziende provinciali di poter avviare e portare avanti più rapidamente le proprie attività che richiedono la realizzazione di opere urbanistiche che a loro volta incidono sul territorio. Per tutto ciò – ha concluso la D’Aguanno – un plauso va rivolto all’assessore Ciocchetti e al presidente della commissione Urbanistica”.

Di particolare importanza, tra le nuove deleghe, gli interventi di lieve entità, quelli previsti dal Piano Casa che siano realizzabili previa denuncia di inizio attività, quelli finalizzati al recupero dei sottotetti esistenti, l’installazione di pannelli solari, termici e fotovoltaici, opere di pertinenze e impianti tecnologici, nuove condotte di fognatura, idriche, gas e linee elettriche.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.