29 settembre 2016 redazione@ciociaria24.net

Pronto soccorso Frosinone, Papaevangeliu: «Nulla è cambiato, servono soluzioni»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Maria Veronica Rossi.

«Nulla è cambiato, anche dopo le innumerevoli denunce alle quali si associa quella fatta dalla Coordinatrice Provinciale di Noi Con Salvini Kristalia Rachele Papaevangeliu, la quale ha cercato di porre rimedio a questa triste realtà sollecitando soluzioni che possano alleviare in qualche modo tutti i disagi in tempistiche brevi. Il pronto soccorso è il luogo dell’ultimo istante, dove si salvano le vite nel giro di minuti o secondi ma può anche diventare un girone d’inferno.

Per chi aspetta, una visita o un letto, per chi ci lavora, per chi ci porta un proprio caro malato.L’affollamento e il taglio dei posti letto creano ulteriore problema, anche nella giornata di ieri le barelle delle ambulanze sono state utilizzate per “ricoverare” i pazienti che non hanno trovano posto nei reparti, per essere alloggiate lontano dagli occhi indiscreti nei corridoi degli stessi reparti. Una situazione al collasso oltre la mancanza di organico, di medici e infermieri, che aumentano notevolmente il disagio dei pazienti lasciati a tribolare.

Nuovamente il coordinatore provinciale di Noi con Salvini, l’avvocato Papaevangeliu torna sullo spinoso problema della sanità locale e a gran voce chiede soluzioni. Sarebbero innumerevoli le domande da rivolgere agli enti e alle persone interessate, in primis ai dirigenti dell’azienda ospedaliera che non tutelano il bene primario della salute del malato. Senza tener conto poi della condizione umana di chi è costretto a vivere il dramma della propria malattia parcheggiato come un pacco contro il muro, negli anfratti del corridoio dove passano e ripassano i pochissimi infermieri in servizio.

Da qui rinnoviamo l’invito ai soggetti predisposti a trovare una soluzione e per riportare la situazione ad una certa normalità, chiedendo risposte anche al dirigente Cristofari, probabile candidato alle prossime amministrative di Frosinone, che ci auspichiamo prenda una posizione su tale argomento».

ps-fr-1

ps-fr-2

Menu