Progetto “Clinica della Salute” Ceccano Integrazione socio sanitaria

Centro attivo e dinamico della comunità locale per la salute e il benessere per dare risposte idonee alla domanda di salute e di assistenza sociale dei cittadini. Punto di riferimento dell’assistenza sanitaria di base e delle forme associative della Medicina Generale: Medicina in Rete, Medicina in Gruppo, Ucp-unità di cure primarie, con l’obiettivo di dotarle di una base strutturale integrata con i Pediatri di libera scelta, gli specialisti territoriali attivando cosi un presidio che risponda alle esigenze specifiche del territorio in cui operano. Sarà il luogo d’elezione per l’integrazione socio-sanitaria,delle varie e diverse professionalità, dei servizi e dell’accesso alle prestazioni di base e luogo d’incontro dei cittadini e dei loro rappresentanti sociali e istituzionali, per la rilevazione dei bisogni di salute e di tutela della comunità e la costruzione delle risposte più appropriate alle esigenze del territorio comunale ed intercomunale. L’obiettivo sarà quello di garantire la continuità assistenziale, l’abbattimento dei costi per inappropriati ricorsi all’ospedale, e rappresenterà in sostanza, il nuovo sistema per Ceccano di “protezione sociale”, capace di integrare prevenzione, cure e riabilitazione, prevedendo una presenza medica 24 ore su 24 e la continuità diagnostica per 12 ore ricorrendo alla tecnologia informatica più avanzata sviluppando una rete di servizi reale ed a portata del cittadino. Una concreta e funzionale Medicina Integrata Territorio (Mit) con strumenti di riferimento di telemedicina e teleassistenza supportata da un sistema informativo sanitario. Parte integrante e qualificante del progetto sarà l’ospedale di Comunità con degenza e posti letto a basso costo con impegno professionale integrato medico ed infermiere per le cure sub-acute e la gestione delle patologie croniche-degenerative e la partecipazione diretta della medicina generale. Essa rappresenterà anche il centro della rete dei servizi come l’assistenza domiciliare integrata e le Rsa e dovrà prevedere un ambulatorio infermieristico, un ambulatorio di Terapia del dolore e del sollievo oltre ad un presidio di accoglienza per la multi fragilità sanitaria e sociale. I servizi distrettuali saranno integrati attraverso l’attivazione di un punto unico di accesso (PUA) e collegato in rete con i servizi sociali dell’Ente Locale. Sede: S.Maria della Pietà Come finanziare il progetto? Sinergia di intenti tra Istituzioni: Regione, Asl, Comune. Attori interessati: Ospedalità privata accreditata per condividere spazi comuni per la specialistica ed implementare investimenti sulla diagnostica. Enti privati e Fondazioni interessati anche alla formazione dei profili e figure professionali nel settore socio-sanitario e il Mondo della Cooperazione medica e della Cooperazione Sociale.

Dott. Francesco Carrano
Medico di Medicina Generale
Coordinatore Movimento Politico
Centro Popolare Democratico

Menu