Profughi, sale la protesta a Frosinone: blitz in via America Latina

«Nel pomeriggio contattati dai cittadini, abbiamo effettuato un blitz in via America Latina (altezza “Farmacia”) e abbiamo verificato la presenza di appartamenti destinati a finti profughi, pagati con i soldi pubblici, mentre innumerevoli famiglie italiane di Frosinone non arrivano alla fine del mese e faticano a mantenere un tetto sulla testa […]». Così Fernando Incitti di Casapound, relativamente all’ultima azione svolta mercoledì scorso.

«Finti profughi che – ha proseguito Incitti – organizzano “feste” negli appartamenti, che giocano a pallone, che escono a fare la spesa con smartphone e cuffiette, mentre gli italiani vengono abbandonati al proprio destino. Pretendiamo – ha concluso – delle risposte dall’amministrazione comunale, visto che ormai in ogni quartiere del Capoluogo si verificano queste situazioni».

Menu