13 novembre 2012 redazione@ciociaria24.net

Problemi di Coppia: “La libertà di divorziare… in breve” (Dott.ssa Eleonora Turriziani)

Non si sente più parlare del cosiddetto divorzio breve, il cui disegno di legge pare essersi arenato. Divorziare in tempi brevi dovrebbe essere, oltre che un diritto, una libera scelta e non un ostacolo. Infatti, nel momento in cui un matrimonio fallisce, allungare i tempi della separazione, che è un passaggio obbligato per legge, non risolve la situazione. Piuttosto la lungaggine dei tempi processuali può contribuire ad esasperare e stressare ulteriormente situazioni già complesse.

Attualmente per divorziare consensualmente trascorrono più o meno 4 anni (ovvero: tassativamente 3 anni di separazione protratta ininterrottamente dalla comparizione dei coniugi davanti al Presidente del Tribunale per la separazione personale e all’incirca un anno per divorziare). I tempi del divorzio giudiziale sono ancora più lunghi.

Pertanto nelle more di un intervento legislativo in tal senso, sarebbe opportuno, perlomeno, cercare soluzioni condivise per facilitare la procedura facendosi aiutare dai propri legali di fiducia e da strutture specializzate in mediazione familiare. Ciò al fine di verificare se la rottura è insanabile, quindi definitiva e, in tal caso, chiudere un ciclo della porpora vita affettiva, passo indispensabile per poter essere liberi di ricominciare.

Counselor Dott.ssa Eleonora Turriziani www.problemicoppia.it

Menu