mercoledì 8 Giugno 2016

Presa la rapinatrice seriale che ha seminato il terrore intorno a Frosinone

Nella giornata di ieri, nel corso di una ininterrotta attività di ricerca compiuta da personale delle Compagnie Carabinieri di Alatri, Anagni e Frosinone congiuntamente agli agenti della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Frosinone, finalizzata ad individuare l’autrice di un tentativo di rapina presso un bar di Ferentino, “il Cappellaio Matto”, fuggita a bordo di una BMW bianca, i Carabinieri di Alatri hanno rintracciato la citata donna – una 22 enne frusinate, incesurata – in una zona agreste del territorio di Alatri ove si era rifugiata per sottrarsi alla cattura, traendola in arresto.

L’arrestata, immediatamente condotta presso la Compagnia Carabinieri di Alatri, sottoposta a perquisizione personale è stata trovata in possesso del coltello utilizzato per commettere la rapina e al termine delle formalità di rito trasferita nel carcere di Rebibbia a Roma. Contemporaneamente, gli uomini della Questura rintracciavano il giovane proprietario dell’auto, un trentenne residente nel Capoluogo. La BMW infatti, nei giorni addietro, era stata segnalata quale auto utilizzata dalla coppia di rapinatori, che dal 2 giugno scorso imperversava nei comuni limitrofi a Frosinone, consumando o tentando di consumare rapine ai danni di bar e pizzerie.

Ben 7 sono stati gli episodi cruenti in cui è stata segnalata una giovane donna che, armata di coltello e travisata, entrava nelle ore serali negli esercizi commerciali minacciando il gestore per farsi consegnare l’incasso, fuggendo poi a bordo della BMW bianca, condotta dal complice. Il ragazzo quindi, negli Uffici della Questura di Frosinone, messo alle strette dagli investigatori della Squadra Mobile, ha confessato le proprie responsabilità, assistito dal legale d’ufficio, ammettendo di aver accompagnato la ragazza presso i locali dove sono state perpetrate le rapine.
Dagli indizi finora raccolti sembra che a spingere la ragazza a compiere gli atti violenti sia stato il bisogno di procurarsi soldi per acquistare dosi di crack da cui sarebbe dipendente. Appare verosimile, infatti, che sia stata proprio lei ad ideare la catena di delitti, convincendo il ragazzo a farle da spalla, facendo leva sul loro legame sentimentale.

Il ragazzo è stato denunciato, in attesa di determinazioni dell’Autorità Giudiziaria. Carabinieri e Polizia, in piena sinergia e coordinati dalla Procura della Repubblica di Frosinone, stanno raccogliendo altri elementi, volti a circostanziare ulteriormente tutte le rapine consumate con lo stesso modus operandi. L’attività delle FF.PP, ha posto fine ad un incubo che stavano vivendo i commercianti locali, presi di mira dalla coppia.

Come giudichi Ciociaria24? Clicca qui e partecipa al sondaggio per aiutarci a migliorare!
Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
VIDEO

Richiedi subito la nostra offerta promo e potrai usufruire di un pacchetto completo per 30 giorni su tutti i nostri giornali online!

SPONSOR

Ti aspettiamo oggi stesso a Frosinone presso X Class, concessionaria Land Rover Jaguar del Gruppo Jolly Automobili.

Gruppo Jolly Automobili

Autovetture e veicoli commerciali certificati dopo una serie di ben 160 controlli. Promozione valida fino al 19 Maggio.

Expert Lucarelli

Offerta valida dal 09 al 26 Maggio. Ti aspettiamo a Sora in via Giuseppe Ferri n.6, zona vecchio ospedale civico.

X Class

Anche il tuo business può avere l’avventura nel DNA. Vieni a trovarci presso il Gruppo Jolly Automobili, S.S. 156 dei Monti Lepini km 6.600, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Frosinone.