24 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

“Premio al lettore”: al via domani a Pofi la prima edizione

Questa mattina (24 feb 2012) è stata presentata l’iniziativa del Sistema Bibliotecario e documentario Valle del Sacco ‘Premio al lettore’, al via domani a Pofi la prima edizione. Il 23 aprile, Giornata mondiale del libro, si svolgerà la manifestazione conclusiva.

E’ stata presentata questa mattina, presso la biblioteca comunale di Frosinone, la prima edizione del ‘Premio al lettore’, proposta dal ‘Sistema bibliotecario e documentario Valle del Sacco’. Con tale iniziativa si intende individuare una graduatoria dei libri più letti in ogni singola biblioteca e degli utenti che hanno richiesto in prestito e letto il maggior numero di testi. Il progetto è stato presentato dal presidente del sistema bibliotecario Danilo Collepardi. Presenti il direttore della biblioteca comunale del capoluogo, nonché referente del progetto, Angelo D’Agostini, il responsabile della struttura bibliotecaria di Bovile Ernica, Domenico Cervoni, ed Ivana Iaboni in rappresentanza della società Bibliomania, organizzatrice dell’evento. A seguito della graduatoria saranno premiati il miglior ragazzo in età scolare e/o frequentante la scuola dell’obbligo ed il miglior lettore adulto di ogni biblioteca che ha aderito al progetto. Sono stati, infatti, organizzati incontri che si svolgeranno nelle biblioteche che hanno aderito al progetto. Infine, il 23 aprile, si svolgerà a Frosinone la manifestazione conclusiva durante la quale sarà premiato il vincitore assoluto. I lettori che si distingueranno riceveranno un buono per l’acquisto di libri.
Il primo appuntamento si terrà domani pomeriggio (25 febbraio), a Pofi, presso la sala conferenze del centro servizi culturali, in via S Giorgio, alle ore 16.
<Questo è il primo anno in cui attuiamo una nuova strategia del sistema bibliotecario ‘Valle del Sacco’ – ha spiegato il presidente Collepardi -. Negli anni precedenti abbiamo sempre predisposto programmi culturali che andavano verso un’altra impostazione, creavano più che altro cultura. Poi ci siamo resi conto che questo non avvicinava gli utenti, non li affezionava al servizio bibliotecario. Abbiamo quindi pensato a cosa potessimo fare per fidelizzare i lettori all’ attività e alla cultura del libro>. Da qui l’idea di una serie di iniziative al fine di premiare i lettori più assidui. Il presidente non ha nascosto comunque il malcontento per alcuni dati sconfortanti che riguardano l’Italia: <Nell’ultimo anno sono stati persi 700mila lettori, cosiddetti forti, ovvero coloro che leggono più di un libro al mese. Un dato drammatico; in parte può essere giustificato dall’avvento degli e-book, ma resta un fatto allarmante che testimonia l’arretramento culturale del paese. L’elemento più forte della cultura di un territorio è proprio la lettura>.
Un altro dato sconfortante si ricava dalla statistica da cui viene evidenziato che i ragazzi delle scuole superiori non amano molto leggere. <Ci sono due categorie di lettori forti in Italia – ha sottolineato il presidente – i bambini fino alla terza media (molti extracomunitari ndc) e gli adulti. In mezzo c’è un buco nero rappresentato fino alla maturità o alla laurea>.
Collepardi ha informato inoltre dell’istituzione di un altro premio, che si svilupperà quest’anno e vedrà la conclusione nella seconda edizione del 2013.
<Abbiamo istituito il premio al giudizio. Ogni lettore, se vorrà, potrà esprimere un commento, breve o lungo, del libro letto. Inizieremo da quest’anno e distribuiremo, insieme ai testi richiesti, le schede sulle quali l’utente potrà esprimere il giudizio che verrà poi esaminato da una commissione di intellettuali>.
La manifestazione conclusiva si terrà, dunque il 23 aprile, in occasione della ‘Giornata mondiale del libro’. Il presidente, insieme al suo staff e alla società Bibliomania, che cura i servizi bibliotecari e culturali, intendono organizzare un grande evento, confidando anche nei contributi e nelle sponsorizzazioni di enti ed imprenditori. Un’occasione per riappropriarsi della cultura e soprattutto della lettura.

Menu