CASSINO – PONTECORVO – La Scuola “Paola Sarro” inaugura la nuova mediateca. Presente anche l’assessore Abbate

A Pontecorvo un ottimo esempio di scuola del futuro: quella che unisce la sana tradizione della didattica, della passione di tanti insegnanti, con le possibilità offerte dalle nuove tecnologie. Questa mattina il Secondo Circolo “Paola Sarro”, che comprende anche la scuola di San Giovanni Incarico, ha inaugurato la nuova mediateca dell’istituto, grazie ad un finanziamento della Fondazione Roma, da anni impegnata nella promozione di iniziative tese a promuovere la crescita e la modernizzazione delle scuole del territorio. Notebook, lavagne luminose, computer: gli strumenti acquistati con il finanziamento e che permettono una didattica innovativa, moderna, coinvolgente, come per esempio l’analisi grammaticale con un semplice “touch” sulla lavagna.

Presenti all’inaugurazione di stamattina, oltre alla dirigente scolastica Angela Roscia e l’intero corpo docente, il rappresentante della Fondazione Roma, Alessandro Colarullo, il sindaco di Pontecorvo Michele Notaro, con l’assessore Longo, il rappresentante del Comune di San Giovanni Incarico Daniele Piccirilli, il parroco don Natalino Manna e l’assessore provinciale alla cultura, Antonio Abbate. Ad arricchire la cerimonia di inaugurazione della mediateca, con tanto di posa di targa e benedizione, anche diverse esibizioni canore e di ballo dei bambini della scuola.

Mi complimento con la scuola “Paola Sarro” di Pontecorvo, con la dirigente Angela Roscia e l’intero corpo insegnate – ha dichiarato l’assessore Abbate – Qui oggi si respira il futuro, il futuro rappresentato dai ragazzi e dalla scuola che si adegua alle possibilità offerte dalla tecnologia. Una possibilità garantita da una meritoria volontà della Fondazione Roma: mettere a disposizione fondi per progetti di crescita e sviluppo, non solo a Pontecorvo ma all’intera nostro territorio. L’augurio è che la vivacità, la freschezza, la passione e la voglia di costruire cittadini responsabili, di scena oggi a Pontecorvo, diventino orizzonte comune dell’intero modo scolastico provinciale”.

Menu