Pubblicità
giovedì 29 marzo 2012

PONTECORVO – Assenteista al comune e meccanico in nero. Scoperto dalla Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza di Cassino, nell’ambito delle indagini di polizia giudiziaria a contrasto degli sprechi della Pubblica Amministrazione, ha denunciato all’Autorità giudiziaria un impiegato del Comune di Pontecorvo, che svolgeva il “doppio lavoro” nel corso del turno di servizio. Le investigazioni, coordinate dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, hanno permesso di accertare che il cinquantenne pontecorvese, da anni dipendente del locale Comune, si assentava sistematicamente ed ingiustificatamente dal luogo di lavoro, per esercitare, esattamente in quei lassi di tempo, l’attività di meccanico. Tale attività economica, formalmente intestata al padre dell’indagato, è ubicata a Pontecorvo e risulta gestita autonomamente proprio dal soggetto indagato, anche se egli non risulta rivestire cariche né avere alcun rapporto di lavoro nell’ambito dell’officina meccanica.

Le indagini della Guardia di Finanza hanno evidenziato come l’indagato si recava al lavoro soltanto per “strisciare” il badge nei dispositivi di rilevazione elettronica delle presenze, assentandosi poi per tutto il turno di lavoro, durante il quale era intento alla riparazione di veicoli presso la propria officina. Per i fatti accertati, il dipendente comunale è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato, reato punito con la reclusione fino a cinque anni.

Guardia di Finanza – Comando Provinciale Frosinone

PUBBLIREDAZIONALE - Impossibile resistere alle offerte dell'estate Peugeot.