Pioggia di Daspo in provincia di Frosinone

Lo sport ha una straordinaria valenza quando riesce a coniugarsi con la legalità. Questo binomio, infatti, consente di poter assistere a veri e propri spettacoli di tutte le discipline sportive, di favorire una sana competizione e di garantire un’importante momento di socializzazione. È proprio intendimento del Questore Santarelli assicurare che le competizioni sportive si svolgano nel pieno rispetto delle regole in un clima di serenità senza praticare sconti a chi le vuole disattendere.

Nel corso di questo mese la Polizia di Stato ha emesso 5 DASPO ed 8 sono in trattazione. Due DASPO emessi nei confronti di due quarantasettenni sorani della durata di tre anni per i fatti accaduti durante l’incontro di calcio A/5 femminile Città di Sora-Città di Falconara del 28 marzo scorso. Uno per aver ingiuriato e minacciato con un manganello telescopico la tifoseria avversa; l’altro per aver aggredito un fotografo ospite che stava riprendendo gli episodi di intemperanza.

Altri due DASPO della durata di due anni per i fatti accaduti durante l’incontro di calcio ASD Esperia – ASD San Lorenzo di 2^ categoria, disputatosi ad Esperia il 2 maggio scorso. Uno è stato emesso nei confronti di un giocatore della squadra locale, l’altro di un cinquantacinquenne cassinate per aver superato la recinzione esterna accedendo agli spogliatoi ponendo in essere atti di violenza nei confronti di un giocatore avversario.

Altro DASPO di due anni nei confronti di un ventiseienne sorano perché durante la partita ASD Ginnastica Sora Calcio – Isola del Liri, campionato di Serie D, del 3 maggio scorso, dopo essersi travisato inneggiava cori offensivi contro i tifosi ospiti. Sono inoltre in trattazione n. 8 DAPO di cui 7 relativamente alla tifoseria del Roccasecca Calcio ed uno alla tifoseria del Frosinone Calcio.

Comunicato Stampa Questura di Frosinone

Menu