PASTENA – Il presidente dell’Ater Enzo Di Stefano: “Al via lavori di manutenzione e riqualificazione alloggi”

Dopo un incontro tenutosi nei giorni scorsi con gli amministratori del comune di Pastena, il presidente dell’ Ater di Frosinone, Enzo Di Stefano, parla dei temi trattati nel corso dell’appuntamento. “Per essere sempre più incisiva e determinata – esordisce – l’azione dell’Ater non può in alcun modo prescindere dalla collaborazione con i comuni. Laddove questo si è verificato, infatti, abbiamo potuto dare il via a numerose operazioni nell’interesse dei cittadini e, in particolare, dei nostri utenti: anche con il comune di Pastena tutto ciò è potuto avvenire.

Nei giorni scorsi mi sono incontrato con il vice sindaco Vincenzo Rossi, l’assessore Maurizio Sarracino ed il consigliere comunale Gianni Ferraccioli, per delineare insieme alcune importanti iniziative. Prima tra tutte – spiega Di Stefano – la manutenzione degli alloggi Ater presenti sul territorio comunale: i due fabbricati siti in località San Magno, infatti, necessitano di interventi straordinari a carico di diverse componenti strutturali.

A questo proposito, molto presto inizieremo ad eseguire il progetto di restyling generale, che prevede, tra le altre cose, la revisione del tetto, la sostituzione totale delle grondaie, la costruzione del gocciolatoio, il rifacimento degli intonaci danneggiati e la tinteggiatura delle parti ricostruite: si tratta di un lavoro di importante entità, dunque, che certamente potrà migliorare sensibilmente la qualità della vita degli utenti. La collaborazione con il comune di Pastena, tuttavia, non si esaurisce qui.

Nel corso dell’incontro, è emersa la necessità di trovare quanto prima una soluzione nell’ambito dei lavori di riqualificazione della palazzina del centro storico del paese: in questo caso, in passato il comune ha potuto beneficiare direttamente di alcuni finanziamenti regionali che, però, non si sono rivelati sufficienti per terminare l’opera. Appreso ciò – prosegue Di Stefano – l’Ater si è assunta l’impegno di valutare in che modo essere di aiuto nel reperire le somme necessarie per la positiva conclusione dei lavori, in modo da creare all’interno del fabbricato ottimali condizioni di vita. Il mio auspicio – conclude il presidente dell’Ater – è che questo nuovo percorso di collaborazione, in merito al quale tutta l’amministrazione comunale si è dimostrata sensibile e propositiva, possa al più presto produrre i grandi risultati che tutti ci aspettiamo”.

Menu